Attività

Cuba dopo Fidel - 17 ottobre '17


leggi di più

Insieme per i diritti di tutte e di tutti

MANIFESTAZIONE PER I DIRITTI DI TUTTI E DI TUTTE

Sabato 14 ottobre 2017 ore 15:00 Bellinzona Ritrovo Viale Stazione – Largo Elvezia                  Rompiamo il silenzio.

Mobilitiamoci per i nostri diritti, mobilitiamoci per il cambiamento!

leggi di più

Sinistra italiana... dove vai?

24 aprile al Palazzo dei Congressi - Lugano

 

34.37% con 12,6 milioni di voti. Era il 1976 e si votava in Italia per le elezioni politiche.

Fu il migliore risultato di sempre dell’allora Partito comunista italiano. Il Partito socialista di quegli anni, ben diverso da quello di Bettino Craxi, sfioro il 10%, mentre a sinistra del Pci, Democrazia proletaria con oltre mezzo milione di voti fece l’1,5%.
Di quel patrimonio politico e culturale in Italia oggi rimane ben poco.

 

leggi di più 0 Commenti

“ESSERE ROSSANA ROSSANDA” - Un film di Mara Chiaretti

 

Un ritratto emozionale di un’epoca.

 

Una ragazza del Novecento, del duemila e oltre…

 

Le Destre gettano così la maschera e attaccano ulteriormente la debole legge federale sul lavoro. Negli ultimi vent’anni la legislazione sul lavoro ha subito tutta una serie di allentamenti. Una legge che in teoria dovrebbe essere uno strumento importante di protezione dei lavoratori ma già oggi a livello europeo è tra le più liberali comportando poche tutele per i lavoratori. Nel contesto attuale di forte precarizzazione delle condizioni di impiego proporre, come fanno Konrad Graber (PPD), Karin Keller-Sutter (PLR) e Marcel Dobler (PLR), deroghe alla registrazione degli orari di lavoro è insensato e politicamente irresponsabile. Significa continuare a prolungare la giornata lavorativa e ridurre il tempo per dedicarsi alla famiglia, al riposo, allo svago.

Particolarmente gravi sono le considerazioni di Keller-Sutter quando dice che non si può registrare il tempo di lavoro perché oggi è normale lavorare anche la sera da casa, con i figli attorno. Si arriva così a sdoganare forme di lavoro gratuito non riconosciute. Il lavoro ha una dignità e ci sono dei tempi per lavorare e dei tempi per riposare. Non si può continuare a precarizzare il lavoro e svilirne il valore. La flessibilità imposta, i ritmi incessanti e l’aumento della pressione alla produttività causano sempre più patologie fisiche e psicologiche. Le proposte della Destra economica andranno ad acuire questi problemi. Rimettendo in discussione il principio di un rapporto di lavoro fondato sulla dignità. Si tratta di controriforme che se concretizzate andranno combattute con il referendum.


0 Commenti

La Sinistra possibile - Incontro con il sindacalista italiano, segretario della Fiom, Maurizio Landini

Il Forum Alternativo organizza una conferenza con un ospite di prestigio, Maurizio Landini, segretario generale della Federazione Impiegati Operai Metallurgici, meglio conosciuta come sindacato FIOM, il più antico sindacato industriale italiano nonché il maggioritario all’interno delle fabbriche del paese.

Lo scorso anno, Maurizio Landini è stato promotore insieme a diverse personalità e movimenti del progetto Coalizione Sociale. Lo scopo era «unire quel che il governo ha diviso superando le divisioni, il frazionamento, le solitudini collettive e individuali e coalizzarsi insieme». Molti osservatori ritenevano fosse l'anticamera di una sua discesa in politica. Lui lo ha sempre negato e continua a farlo, non solo a parole ma nei fatti.

Detto questo, il bisogno di una forza sociale in grado di riportare al centro dell’agenda politica i bisogni dei cittadini, il lavoro, continua a sentirsi in modo sempre più drammatico. In Italia ad esempio si parla da mesi del Referendum costituzionale, quasi una sua adesione o bocciatura cambiasse la vita degli italiani in modo concreto, mentre i problemi reali dei cittadini, dei lavoratori rimangono oscurati.

L’eterna domanda a sinistra “Che fare?” rimane di strettissima attualità.

Di questo e molto altro si discuterà Lunedì 14 novembre 2016, alle 20.30, presso la Sala Aragonite di Manno


Il futuro del Forum Alternativo: Contribuire alla creazione di una nuova forza sociale

Abbiamo il piacere di invitarvi all’assemblea del ForumAlternativo che si terrà:

Martedì 10 novembre 2015, alle ore 20:00, alla Casa del Popolo a Bellinzona.

Questo incontro è particolarmente importante in quanto discuteremo del futuro della nostra associazione e della necessità di effettuare un salto di qualità organizzativo e politico. La gravità dei problemi sociali, la debolezza della Sinistra istituzionale e la frammentazione delle realtà più radicali ci portano a voler accelerare con quello che era sin dall’inizio un nostro obiettivo: contribuire a federare e a far lavorare assieme le molteplici forze sociali, alternative e antagoniste esistenti in Ticino.

Vogliamo stimolare un rinnovato dialogo e concretizzarlo con azioni comuni come sono state, per esempio, l’iniziativa per il rimborso delle cure dentarie e la raccolta fondi per la resistenza di Kobane. Siamo convinti che le buone idee possano rilanciare l’entusiasmo per l’azione collettiva e che molte altre realtà associative, politiche e sindacali sentano il bisogno di superare gli steccati e i settarismi per coordinarsi, mescolarsi e crescere. Ognuno con le proprie specificità. I contatti che abbiamo iniziato a sviluppare in questo senso ci mostrano che tale volontà è ben presente.

 

L’assemblea dovrà dunque pronunciarsi sul percorso intrapreso e soprattutto definire i prossimi passi.

 

L’ordine del giorno di massima sarà il seguente:

- Bilancio delle attività del Forum Alternativo (azioni, Quaderni, ecc.)

- Bilancio degli incontri avuti sinora con diverse realtà sociali e antagoniste

- Futuro del Forum Alternativo: Contribuire alla creazione di una nuova forza sociale

- organizzazione di assemblee programmatiche aperte con la partecipazione di vari esperti secondo tematiche specifiche per pianificare azioni comuni in vista della formulazione di un programma comune (lotta al degrado del mondo del lavoro, migrazioni e lotta al razzismo, difesa del servizio pubblico e opposizione alle privatizzazioni, promozione della solidarietà internazionale, ecc.)   


Aspettando i risultati del referendum greco, 5 luglio 2015, ore 19:00, Bar Croce d'Oro, Lugano

Il ForumAlternativo e il comitato Syriza in Svizzera invitano tutti e tutte coloro che desiderano esprimere la loro solidarietà al popolo greco e ad Alexis Tsipras, a raggiungerli, domenica 5 luglio, dalle 19:00, al Bar Croce d’Oro a Lugano per aspettare l’esito del referendum. Saranno presenti numerose personalità della comunità greca con cui sarà possibile dialogare e confrontarsi. Vi aspettiamo numerosi e numerose.

Il governo Tsipras – che le forze capitaliste e la Troika vorrebbero far sparire - ci sta dando in verità una straordinaria lezione di resistenza, ponendo fortemente al centro della propria azione politica, la difesa della democrazia, dei lavoratori e delle lavoratrici, delle fasce più deboli della popolazione. Una strenua e ostinata difesa contro l’aggressività e l’arroganza delle potenti quanto opache istanze del capitale. Quelle medesime istanze che iniziano a tremare - come fa notare l’economista Lidia Undiemi in un contributo apparso su Il Fatto quotidiano - «al primo debole tentativo di rivendicazione della sovranità da parte di un piccolo Stato in difficoltà».


Assemblea, 24 febbraio 2015, ore 20:15, Casa del Popolo a Bellinzona

Care compagne, cari compagni,

dopo alcune serate pubbliche dedicate a temi internazionali, il ForumAlternativo torna a riunirsi per trattare temi che ci concernono più da vicino.

 Martedì 24 febbraio, alle 20.15, alla Casa del Popolo di Bellinzona affronteremo due temi che riguardano da vicino la nostra azione futura e immediata.

 

Abbiamo preparato, su nostra iniziativa e in collaborazione con altre forze della SInistra, un'iniziativa cantonale per chiedere il rimborso delle cure dentarie di base. L'iniziativa dovrebbe partire nel corso del mese di marzo. Durante l'assemblea vorremo condividere con voi il contenuto dell'iniziativa e pianificare l'azione per il suo successo. Il testo vi sarà presentato nel corso dell'assemblea.

 

Abbiamo anche stilato un decalogo, una sorta di programma, intorno al quale organizzare la nostra azione, che possa essere da base per la creazione di una unità della Sinistra radicale in Ticino. Non abbiamo perso la speranza di costruire una società più giusta, più equa, più solidale, più democratica.

Questo è il decalogo sul quale discuteremo:

1) Salari minimi decenti, contratti collettivi per tutti, divieto del lavoro interinale, parità salariale uomo-donna

2) Iniziativa cantonale per sopprimere i finanziamenti alle cliniche private

3) Trasporti pubblici gratuiti per anziani ed apprendisti

4) Abbassamento delle tasse di iscrizione USI da parificare a quelle degli altri atenei svizzeri

5) Diritto di voto agli stranieri a livello comunale e cantonale

6) Abolizione dell’esercito

7) BNS sottoposta alle istanze politiche

8) Mercato statale delle droghe, sia leggere che pesanti

9) Ri-estensione del servizio pubblico in poste, ferrovie, eccetera; nazionalizzazione delle banche e dei monopoli farmaceutici

10) No ai diktat neoliberali della UE

 


Palestina, uno Stato che va riconosciuto: giovedì 15 gennaio 2015, ore 20.15, Casa del Popolo, Bellinzona

Il ForumAlternativo torna ad occuparsi di temi internazioni.
Dopo aver affrontato la crisi in Grecia; la situazione di guerra e di autogoverno a Kobane, in Kurdistan; ora ci occuperemo della difficile situazione della Palestina e del suo popolo.
Lo faremo giovedì 15 gennaio, alle 20.15, alla Casa del Popolo a Bellinzona con importanti e qualificati ospiti:
Hani Gaber, Console palestinese per il Nord Italia
Vittorio Agnoletto, già Parlamentare europeo
Marco Tognola, Associazione Svizzera-Palestina
Modera: Gaddo Melani, già giornalista RSI
In allegato trovate l'invito.

Territorio, Ambiente e Salute: 20 novembre 2014, ore 20.15, auditorium del Liceo cantonale di Mendrisio

 Il territorio, l'ambiente e la salute sono temi importanti anche per il ForumAlternativo.

Ne discuteremo assieme granzie alle brevi suggestioni date da tre ospiti che da molto tempo affrontano questi argomenti.
Ivo Durisch ci parlerà di come il territorio sia stato malamente sfruttato nel corso degli anni passati e come porvi rimedio.
Bruno storni affronterà il tema del traffico e del raddoppio della galleria del San Gottardo.
Franco Cavalli invece affronterà le conseguenze che traffico e inquinamento in generale hanno per la salute.


La resistenza del popolo curdo contro l'Is e quale soluzione: L'autonomia democratica in Rojava'. 21 ottobre 2014, salone COSMO, Massagno

Martedì 21 ottobre, al salone COSMO che si trova sotto il cinema LUX di Massagno, incontreremo Ozlem Tanrikulu, Presidente dell'Ufficio di Informazione del Kurdistan in Italia e Membro di Congresso Nazionale del Kurdistan.

Con lei parleremo della situazione tragica della guerra all'IS, ma anche dell'esperienza di autogoverno messa in ato a Rojava'


Sinistra, che fare? 25 settembre 2014, ore 20:00, Casa del Popolo a Bellinzona

Giovedì 25 settembre 2014, ore 20:00, alla Casa del Popolo di Bellinzona, faremo una chiacchierata informale su la situazione attuale e le prospettive della Sinistra qui e in Europa.

Il tema sarà introdotto da Franco Cavalli, già consigliere nazionale PS e da Paolo Favilli, professore di Storia all'Università di Genova, studioso del marxismo e collaboratore de Il Manifesto

 


Riunione di coordinamento: 29 aprile, 18.15, alla Bricola di Rivera

Martedì 29 aprile, alle 18.15, presso il ristorante Bricola di Rivera c'è la riunione del Gruppo di Coordinamento.

Parleremo delle nostre finanze e dell'organizzazione della prossima assemblea.
L'incontro è aperto a tutte/i le/gli interessate/i. Nuove idee e proposte di attività sono sempre le benvenute, siateci!


ASSEMBLEA con Stefano Laffi: 27 marzo 2014, 20.15, Ristorante Millefiori, Giubiasco

  ingrandisci la foto per leggere
ingrandisci la foto per leggere

USCIRE INSIEME DALL'IMPASSE DI TUTTI

Durante la prima parte della serata Stefano Laffi, ricercatore sociale e regista di diferenti progetti di intervento sociale, presenterà alcuni dei concetti cardine del suo ultimo libro “La congiura contro i giovani, Crisi degli adulti e riscatto delle nuove generazioni".

Nella seconda parte della serata costruirà invece, assieme a tutti i presenti, una rifessione che permetta al ForumAlternativo di identifcare possibili assi di lavoro per un miglioramento del contesto sociale locale. Parallelamente l'obiettivo della serata sarà di immaginare e fare proprie pratiche di costruzione comunitaria che permettano di unire nella rifessione e nell'azione persone appartenenti a diferenti fasce d'età, ma sovente accomunate da passioni, difficoltà e obiettivi comuni.

Stefano Laffi è ricercatore sociale presso l’agenzia di ricerca sociale Codici (www.codiciricerche.it). Ha collaborato con la Rai, Radio Popolare, oggi con le riviste “Lo Straniero” e “Gli asini”. Si occupa di mutamento sociale, culture giovanili, processi di emarginazione, consumi e dipendenze.

Evento in Facebook


ASSEMBLEA: 26 febbraio 2014, 20.15, Hotel Ristorante Croce Federale, Viale Stazione 12, Bellinzona

Assemblea dedicata all'esito della votazione "contro l'immigrazione di Massa".

Presto giungeranno i dettagli

 

Prima parte:

- Presentazione degli statuti del ForumAlternativo e creazione formale dell'associazione FormuAlternativo

- Aggiornamenti sul lavoro del Forum e dei gruppi di lavoro

 

Seconda parte:

- Discussione sull'esito della votazione del 9 febbraio (iniziativa contro l'immigrazione di massa): conseguenze e prospettive.

Introduce Enrico Borelli.


CATASTROIKA: 23 gennaio 2014, Cinema LUX, Massagno

20:00 proiezione del documentario Catastroika

21:30 dibattito con Argiris Panagopoulos, corrispondente da Atene per Il Manifesto e per Area

 

Il documentario Catastroika racconta delle privatizzazioni cui la Grecia è sottoposta. I giornalisti Katerina Kitidi e Aris Chatzistefanou, con la colaborazione dell’economista Leonidas Vatikiotis, sono forti della precedente esperienza di Debtocracy che raccontò a più di un milione di spettatori in tutto il mondo, come le “cure” adottate per affrontare la crisi del debito sovrano della Grecia avrebbero portato alle conseguenze sociali e politiche odierne. Il termine “catastroika” fu usato per indicare gli effetti delle privatizzazioni sulla società russa; eppure, l’uso della parola ha una valenza particolare per la Grecia governata dalla troika di FMI, BCE e UE. Così come tutti i beni pubblici della DDR furono svenduti al momento dell’unificazione con la Germania, sotto la direzione della famigerata Treuhand (1990-1994), così anche in Grecia opera, dal giugno del 2011, la società per azioni “Cassa per la valorizzazione della proprietà privata dello Stato” (Taipd). Questa ha lo scopo di privatizzare beni servizi, beni mobili ed immobili, fra cui l’acqua e l’energia. Non sono, però, solo le esperienze di “privatizzazione totale” russa o tedesca, ma anche quelle di “privatizzazione parziale” inglese, italiana e californiana a costituire lo scenario di ciò che sta succedendo alla Grecia.

 

E in Svizzera com'è la situazione? Ne discuteremo con il pubblico dopo la proiezione del documentario.


ASSEMBLEA: giovedì 5 giugno 2013, 20:15, Ristorante Croce federale, Bellinzona

Giovedì 5 giugno 2013, 20.15 Ristorante Croce federale – Bellinzona Assemblea ForumAlternativo: Analisi, discussione e prospettive dopo il voto del 18 maggio sul salario minimo.

Cari amici e amiche, questo giovedì alle 20.15 presso il ristorante Croce federale di Bellinzona (si trova su Viale Stazione) si terrà l’assemblea del ForumAlternativo. Partendo dall’esito della votazione del 18 maggio sul salario minimo, grazie a una breve introduzione di Enrico Borelli, avremo l’occasione di confrontarci e costruire assieme un’analisi del contesto e delle ragioni che hanno portato al risultato negativo della votazione. Assieme tracceremo poi delle ipotesi di lavoro di cui fare tesoro per le previste azioni del ForumAlterantivo.


MANIFESTAZIONE per il CCL di SCUDO: 19 maggio, dalle 18.00, piazza Riforma, Lugano

I contratti collettivi si sottoscrivono, non si disdicono!

Il ForumAlternativo solidarizza con il personale di SCUDO, il servizio di cure a domicilio, al quale è stato disdetto il contratto collettivo di lavoro proprio nel momento in cui il padronato si oppone ferocemente all’introduzione di un salario Minimo legale di 4'000.- , sostenendo che non bisogna agire attraverso modifiche del quadro legale, bensì favorendo il dialogo tra le parti sociali sottoscrivendo, appunto, i contratti collettivi.

La realtà purtroppo è un’altra ed è molto diversa da quella dipinta dalle associazioni economiche.

Infatti sempre più spesso lo stesso padronato disdice i contratti collettivi, ultimo in ordine di tempo quello di Scudo, che segue altre disdette ad opera del padronato come avvenuto alla MES, nel settore del granito, all’ospedale La Providence di neuchâtel per non fare che alcuni esempi.


Riunione di coordinamento: 6 maggio, 18.30, alla Bricola di Rivera

Care Compagne e Cari Compagni,
abbiamo deciso di programmare già per settimana prossima una nuova riunione del gruppo di coordinamento. L'appuntamento è aperto a tutte/i le/i interessate/i! Ci troviamo martedì 6 maggio, alle 18:30 presso il Ristorante alla Bricola di Rivera.
Sarà l'occasione per programmare le prossime attività del nostro ForumAlternativo.

Ci permettiamo di ricordarvi il nostro conto corrente postale:
69-669125-1, intestato a ForumAlternativo, CP, 6900 Lugano

Ogni contributo, anche il più piccolo, è importante per le nostre
attività.