Sciopero per il Clima Ticino a favore della Legge sul CO2

PIAZZA APERTA - Sciopero per il Clima Ticino

 La Legge sul CO2 ha sollevato dibattiti riguardo all’urgenza con la quale le sue misure trattano la crisi climatica e impattano socialmente. Dopo attente riflessioni e formazioni interne sulla legge, Sciopero per il Clima Ticino ha deciso di dichiararsi a favore della Legge sul CO2, entrando inoltre nel Comitato di sostegno Legge CO2 Sì.

 

Sciopero per il Clima Svizzera non ha preso posizione a livello nazionale sulla Legge CO2, lasciando completa autonomia ai cantoni o regioni. I cantoni di Ginevra, Giura, Giura bernese, Neuchâtel, Vallese e Vaud si sono schierati a favore del referendum contro la Legge CO2, mentre i cantoni di Appenzello Esterno, Argovia, Basilea, Berna, Glarona, Grigioni, San Gallo, Sciaffusa, Svizzera Centrale (Lucerna, Nidvaldo, Obvaldo), Ticino, Winterthur, Zurigo si sono schierati contro il referendum.

 

Riconosciamo le grandi lacune di questa legge, che non risolverà la crisi climatica. Essa mira a dimezzare entro il 2030 le emissioni di gas a effetto serra del nostro Paese rispetto ai livelli del 1990, mentre entro lo stesso termine Sciopero per il Clima Svizzera rivendica emissioni zero nette. Ciononostante, come sezione ticinese, riteniamo che essa sia necessaria, poiché, se passasse il referendum, la Svizzera non avrebbe nessun vincolo legale riguardo la riduzione di emissioni di CO2.