Il Ticino rosso-bruno

di Luigi Pagani, detto ul matiröö

 

È incredibile quanto la pletora di personaggi dalle sgarcianti camice rosso-brune e amanti del genere nazirock in versione putiniana, bazzichino da nel nostro piccolo Ticino. Ormai la fama luganese di snodo di capitali e personaggi piuttosto inquietanti ha valicato i confini, riempendo pagine di giornali e trasmissioni televisive.

leggi di più

L'onda verde della Lega

Piazza Aperta "ul visiga"*

 

Tra un paio di settimane il Gran Consiglio sarà chiamato a votare la proposta di legge del ministro Gobbi che chiede di raddoppiare l'imposta di circolazione delle auto immatricolate prima del 2009. Ogni domenica il Mattino discredita Greta Thunberg e l'appello che lancia, sostenendo che è una moda e che la situazione non è tanto grave da porre soluzioni drastiche come viene chiesto. Ora ci chiediamo cosa spinge Gobbi a proporre una soluzione tanto draconiana oltre che iniqua.

leggi di più

L’AGENTE DI POLIZIA OGGI E LA DIGNITÀ DEL MESTIERE

di Graziano Pestoni

 

La recente modifica della legge sulla polizia del Cantone Ticino è il risultato di una politica che, tra la prevenzione e la repressione, dà la priorità a quest’ultima. È un passo importante, a mio giudizio, nella direzione sbagliata.

leggi di più

Dibattito sulla recente modifica di legge sulla polizia

leggi di più

Le maglie nella ramina di Gobbi

di Eolo Morenzoni

 

Il ministro delle istituzioni Gobbi si autoincensato per aver bloccato lo 0.26% dei permessi B e G nell’arco di quasi quattro anni. Da quando ha introdotto nel 2015, senza base legale, l’obbligo del certificato penale per il rilascio e il rinnovo dei permessi di dimora e frontalieri, su oltre 95mila domande, quelle rifiutate sono state 251.

leggi di più

Gobbi alle commemorazioni della P26 e la bizzarra giustificazione del Governo

di Francesco Bonsaver

 

«Il tempo impiegato per l’elaborazione di questo documento è cospicuo. Seppur difficilmente calcolabile, si quantifica in svariate settimane lavorative». Si conclude così la risposta di ben 24 pagine del Consiglio di Stato ticinese a due interrogazioni e un’interpellanza (Pronzini e Lepori) sulla partecipazione del consigliere Norman Gobbi alla cerimonia di commemorazione dei membri ticinesi della P-26.

leggi di più

Di facce, corpi e sicurezze

di EoloVive

 

“È un corpo che cambia. Si evolve. Si perfeziona in piena sincronia con il Potere che rappresenta. Da incerto e balbettante, si fa preciso e dettagliato. Da goffo e impacciato, diventa incarnazione villosa del buon ufficio svizzero” . (da frecciaspezzata.noblogs.org Un cittadino al di sopra di ogni sospetto.)

leggi di più

Legge sulla polizia, una vergogna istituzionale

di ForumAlternativo

 

Nella serata di ieri, il Gran Consiglio ha approvato una legge di stampo illiberale: d’ora in avanti, grazie alla nuova legge sulla polizia (LPol) tutti i cittadini potranno essere considerati dei sospetti per dei crimini di cui potrebbero macchiarsi in futuro. O che potrebbero non commettere mai.

leggi di più

Legge polizia post-democratica

di Ivan Miozzari

 

Gobbi chiede di modificare la Legge sulla polizia cantonale. Il voto del Gran Consiglio, a meno di altri rinvii, arriverà entro mercoledì, nell’ultima sessione dell’anno. I parlamentari ci faranno questo regalo di natale avvelenato?

leggi di più

Modifica Lpol, serve maggiore coordinazione in ambito di cybercriminalità

di Red

 

La modifica alla legge sulla polizia (Lpol) proposta dal Consigliere di Stato Norman Gobbi oltre a minare gravemente le libertà e le garanzie giuridiche dei cittadini dando praticamente "carta bianca" alla polizia senza controllo della magistratura, non affronta in maniera sufficientemente seria il problema della cybercriminalità.

Vi proponiamo l'interessante analisi sul tema di Elisabetta Dei.

leggi di più

Abusi di polizia, ci vuole un'autorità giudiziaria indipendente

Partito Comunista

 

Gli abusi di Polizia purtroppo non mancano ultimamente nella cronaca del nostro Cantone. Azioni repressive contro un videoreporter a Chiasso, simpatizzanti neo-nazisti promossi di grado, e ancora pochi giorni fa la condanna per violenze contro un ubriaco.

leggi di più

I nostri dubbi infondati

Gruppo di cittadine/i

 

Dopo aver letto il testo della risposta del Governo Cantonale all'interpellanza di Matteo Pronzini sui fatti avvenuti a Viganello la notte tra l'11 e il 12 settembre, chiamati in causa, ci sentiamo di dire quanto segue.

leggi di più

Il giustiziere dei diritti

di Francesco Bonsaver

 

Crollano i casi di rigore in Ticino, stabili negli altri Cantoni. In Ticino calano vistosamente dal 2014, mentre nel resto del Paese la situazione è stabile. Stiamo parlando dell’articolo 84, capoverso 5, della Legge sugli stranieri. Una sorta di margine di manovra politico che consente di evitare l’espulsione di una persona residente in Svizzera da un lungo periodo e che risulta integrata secondo i criteri previsti (lavoro, amicizie, formazione, uso della lingua nazionale, fedina pulita ecc.).

leggi di più

La Polizia rischia di sfuggire di mano anche a Gobbi

Comitato di Berna

 

Il Consiglio di Stato del Cantone Ticino propone una modifica della legge sulla polizia per permettere indagini quando non c’è ancora sospetto di reato. Si tratta di conferire alla polizia gli strumenti per prevenire la commissione di reati. In realtà l’unica cosa che ne risulta è un pasticcio giuridico.

leggi di più

Fate tacere il dissenso. La polizia ci sta e ci da dentro

il nostro inviato Ivan Miozzari

 

Siamo ancora al Palapenz. La presentazione delle meraviglie del Centro federale di asilo è in corso. A Gobbi, a Beltraminelli e al SEM, lo sfruttamento dei migranti fa tirare il PIL. C’è da guadagnare per tutti. Ricchi contributi della Confederazione, posti di lavoro, appalti a ditte private e così via. La promessa di una pioggia di soldi con la costruzione del campo di semi detenzione.

leggi di più

Ordine del SEM:
 fate tacere il dissenso

il nostro inviato Ivan Miozzari

 

Parlerò di questa esperienza in forma narrativa. Perché ricorda certi racconti surreali e storie che ho ascoltato di un triste passato. La camera è fissata sulla testa del cavalletto e controllo l’inquadratura. Una donna si avvicina e si presenta: parla a nome del SEM.

leggi di più

SIAMO AL BUIO

 

La notte tra l'11 e il 12 settembre alle ore due (02.00) la polizia ha fatto irruzione all'albergo La Santa di Viganello che ospita richiedenti l'asilo e prelevato una madre con due bambini di 8 e 4 anni trasportandoli con la forza fino all'aeroporto di Zurigo per dare seguito a una decisione squinternata di espulsione verso l'Italia.

leggi di più

Storie di ordinarie diffide: buoni propositi, eiacualazioni precoci e omissioni

Riceviamo e pubblichiamo

 

Con sospetta puntualità, quasi precoce, ecco arrivare le intimazioni di divieto di perimetro per gli episodi di Ambrì – Losanna.

leggi di più

Il CdS, la Polizia
 e la buona reputazione del fascismo

di Ivan Miozzari

 

Partiamo dal presupposto che il Consiglio di stato abbia fatto il suo lavoro coscientemente e coerentemente a quanto dichiarato nella risposta all’interrogazione di Massimiliano Ay del 2016. E dunque abbia verificato la condotta, compatibile con la funzione di agente di polizia, e la buona reputazione, degli agenti assunti o promossi di grado.

leggi di più

QUESTO NON È IL NOSTRO TICINO!

leggi di più

Questo non è il Ticino che vogliamo!

di Red

 

 

Quella di ieri sera al Bar Tra a Lugano è solo l'ultima di una lunga serie di operazioni di polizia, volute da Gobbi e Bertini, che minano le libertà individuali in Ticino.

leggi di più

“Il lupo perde il peso ma non il vizio”

di Eolo Vive

 

Chi se lo ricorda Norman Gobbi, non ancora Consigliere di Stato e poco prima dell’elezione a presidente del Gran Consiglio, ululare al giocatore Alston Carter per il suo colore della pelle, sfottendolo con «l’è scià il negro»?

leggi di più

No al controllo d'identità!

GIOVENTU BIANCOBLU

 

Dopo i recenti ricatti di Norman “uhuhuh” Gobbi per imporre il controllo del documento negli stadi e nelle piste di hockey del cantone, vogliamo cercare di chiarire alcuni punti e prendere posizione contro gli ennesimi deliri sbirreschi del capo del dipartimento delle istituzioni.

leggi di più

Distrutti molti atti sull’esercito segreto P26

di RedQ

 

A molti oggi lo scandalo dell’armata segreta P26 come pure tutta la storia, altrettanto scandalosa, delle schedature, non dice più molto. Eppure all’inizio degli anni ’90 del secolo scorso (quindi meno di 30 anni fa) furono temi che per mesi infiammarono l’opinione pubblica svizzera che si trovò improvvisamente confrontata con delle rivelazioni sensazionali.

leggi di più

In Ticino non esiste un problema di violenza negli stadi

Curva Nord FC Lugano

 

Nel merito delle recenti farneticazioni del Direttore del Dipartimento delle Istituzioni, abbiamo deciso di prendere posizione. Nello specifico rimaniamo basiti nel costatare che il nostro caro Ministro...

leggi di più

Di chi perde il controllo

GBB * Curva SUD

 

Felici e liberati dalla fondamentale vittoria in una Valascia in festa, brindiamo alla fine di questo campionato. Una stagione per noi assai movimentata, fatta di ripetuti momenti di tensione e di parecchie nuove diffide. Anche a livello di relazioni con la società HCAP, annata sicuramente non facile.

leggi di più

"Operazione Valascia": le parole di chi ha subito la repressione di Gobbi

Mamma incazzata (lettera integrale)

 

Sono una mamma, una tifosa dell' Ambrì-Piotta, una donna che crede e difende il tifo organizzato, una mamma e una donna che crede nella Curva Sud, che crede in una realtà di pace e tolleranza, una mamma che crede nella giustizia e nella libertà d'espressione. Scrivo queste righe, per denunciare fatti gravissimi avvenuti la mattina 14 marzo 2018 all'alba presso il mio domicilio, quando tutti i miei credo sono stati calpestati e la mia vita serena e tranquilla è stata violentata da due individui sconosciuti in divisa sguinzagliati da un procuratore pubblico e da un personaggio a tutti noi noto per essere mandante primario di repressione, intolleranza, razzismo, terrorismo psicologico.

leggi di più

Nel tempo dell'inganno universale, dire la verità è un atto rivoluzionario

Gioventù Biancoblu * Curva Sud Ambrì

 

Dopo aver letto su laRegione di mercoledì 21 marzo 2018 le dichiarazioni del procuratore pubblico Nicola Respini, non ce la facciamo proprio a restare zitt*. Ci permettiamo quindi qualche osservazione:

leggi di più

Gobbi: ordine e disciplina in Ticino. Libertà individuali a rischio

di Red

 

Il progetto di revisione della legge cantonale sulla polizia elaborato da Gobbi è pericoloso, in particolare la nuova proposta che prevede “la custodia di polizia”.

leggi di più

Chi controlla il controllore Gobbi?

Martino Colombo Comitato di Berna

 

“Bisogna secondo me agire a monte del problema e non a valle […]. A monte l’unica cosa è dare degli strumenti che non siano così garantisti come lo sono oggi il Concordato e tutte le leggi […]. La Svizzera, il Ticino è pronto a fare un passo del genere?

leggi di più

Tifosi BiancoBlù contro Gobbi: "attacco alla Curva Sud"

Gioventù Biancoblu * Curva Sud Ambrì

 

Come già denunciato in un precedente comunicato, nel quale ponevamo delle domande che vagano tuttora nell’aria fredda di questo fine inverno, ecco che, con puntualità perlomeno sospetta, si avvera quella volontà repressiva “di chi da anni lavora, con abilità e perseveranza, per imporre la tolleranza zero e l’annullamento del tifo organizzato ad Ambrì..”

leggi di più

Gobbi ordina il Blitz contro la tifoseria BiancoBlù: fermate 13 persone!

di Red

 

L'operazione di polizia di oggi è inusuale, durissima, assolutamente non proporzionata: 13 fermi effettuati nelle case di padri di famiglia alle prime luci dell’alba. Una cosa mai capitata, manco fossimo davanti a un’operazione anti terrorismo condotta per scongiurare un pericolo imminente con criminali armati.

leggi di più

DOSSIER DI SFRECCIASPEZZATA SU NORMAN GOBBI

leggi di più