Profughi buoni e meno ovvero diversi pesi diverse misure

di Avv. Immacolata Iglio Rezzonico

 

Accade che in un momento della propria vita qualcosa sconvolga la nostra routine e ci metta di fronte ad eventi che mai avremmo creduto di poter, voler e dover vedere.

Accade che quei momenti ci sconvolgano talmente tanto da produrre emozioni tali da poter mettere in crisi le nostre zone comfort. 

leggi di più

Il riarmo tedesco: un incubo

di RedQ

 

Nel fragore delle bombe e dei combattimenti in Ucraina, poco posto è stato dedicato dai nostri media a uno degli eventi più importanti che sono accaduti a causa o sfruttando questa inutile e criminale guerra. 

leggi di più

«Vincere la guerra», ovvero la catastrofe a portata di mano

di Marco Bascetta

 

Crisi Ucraina Non si parla più di far cessare il conflitto, ma di vittoria, con costi umani ed economici incalcolabili. La vittima politica della escalation a guida angloamericana è l’Ue

 

 

 

leggi di più

Ucraina: la Cina arriccia il naso

di Simone Pieranni, già corrispondente da Pechino

 

Nel marzo del 2014, qualche giorno prima della «riannessione» della Crimea alla Federazione russa, Pechino e Mosca diramarono un comunicato congiunto, secondo il quale i ministri degli esteri russi e cinesi si trovavano perfettamente concordi riguardo la crisi ucraina.

leggi di più

Ucraina: sarà la crisi economica ad imporre la pace?

di Yurii Colombo, corrispondente da Mosca

 

La guerra in Ucraina sembra giunta a un punto di stallo o perlomeno di reload. 

leggi di più

L’Italia si è rimessa l’elmetto

di Luciana Castellina già parlamentare europea

 

La guerra, fino a ieri tante ma tutte lontane, ora vicine, le vittime non più sconosciuti arabi o neri, bianchi proprio come noi, razza occidentale. 

leggi di più

L’Ucraina e la presidenza Biden

di Fabrizio Tonello, Università di Padova

 

Quando questo articolo arriverà ai lettori il mondo potrebbe essere già stato inghiottito da una catastrofe nucleare oppure, sperabilmente, in Ucraina potrebbe esserci un cessate il fuoco.

leggi di più

Putin: dove non basta il nazionalismo, arriva la repressione

di Yurii Colombo, corrispondente da Mosca

 

I mass-media russi continuano a sussurrare che il 9 maggio durante la parata militare commemorativa per il 77esimo della vittoria della «Grande guerra patriottica» Vladimir Putin sulla Piazza Rossa potrà annunciare la vittoria della «campagna d’Ucraina».

leggi di più

Ucraina: prove di Terza Guerra Mondiale?

Q37 - L'editoriale (10 aprile '22)

 

Al momento di battere queste righe, sembrerebbe possibile che si arrivi in tempi ragionevoli ad un cessate il fuoco, a cui seguirebbero trattative diplomatiche che potrebbero sfociare in un accordo che da quanto si può capire ora potrebbe avere i contenuti che qui riassumiamo. 

leggi di più

Per l’Europa il dilemma del secolo

di Alberto Negri

 

È lecito chiedersi dove stiamo andando a finire? Dovremmo domandarlo a Putin, che ha iniziato questa insensata e ingiustificata aggressione dell’Ucraina condotta come una guerra di annientamento. Che rischia di far sprofondare un continente.

leggi di più

Bucha cambia tutto o nulla?

di Martino Mazzonis

 

Le terribili immagini e notizie provenienti da Bucha, dove le truppe russe avrebbero ucciso civili a freddo per poi lasciare i loro corpi in strada, cambiano molte cose. O forse no. Questi morti, al momento ritenute credibili da molti esperti di internazionali di fact-checking, rendono Putin un criminale peggiore. E questo complica le cose. 

leggi di più

Non siamo né-né ma contro-contro

di Tommaso Di Francesco

 

Il commento Dalla dichiarazione del presidente Usa, due scelte occidentali contrapposte: con Putin non si tratta fino al suo crollo; con Putin, si deve negoziare per fermare la guerra in Europa.

leggi di più

Di guerre più o meno vere

di Franco Cavalli

 

Sul contesto che ha portato al dramma ucraino mi sono già espresso, quando l’aggressione poi ordinata da Putin sembrava ancora improbabile. Ammesso e non concesso che ci sia una guerra sensata, questa è però particolarmente insensata. 

leggi di più

CONTRO LA GUERRA COSTRUIAMO UN’ASSEMBLEA EUROPEA

Del COLLETTIVO EURONOMADE

 

1. E infine c’è la guerra. Avevamo pensato che la pandemia fosse un punto di non ritorno, ...

leggi di più

L'Ucraina come "perno geopolitico": La Grande Strategia USA 1991-2022

PIAZZA APERTA - Monthly Review

leggi di più

Manifesto contro la guerra

Primi firmatari*

 

L’appello È giunto il momento che gli oppositori alla guerra di tutti i paesi si uniscano prima che sia troppo tardi. Il pericolo di usare armi nucleari è reale. Dobbiamo fare di tutto per impedirlo. Questa è la nostra responsabilità verso i nostri figli e nipoti!

leggi di più

La nuova corsa alle armi

di Claudio Carrer

 

Sono ormai già oltre 2 milioni le persone costrette a lasciare l’Ucraina per sfuggire alle bombe e alla furia distruttiva dei tank russi. 

leggi di più

Ivan il terribile

di Loris Campetti

 

Chi decide di dichiarare guerra al “nemico”, nel nostro caso la Russia, dovrebbe prima ascoltarlo, per capire meglio chi è e dunque imbracciare l’arma giusta per combatterlo. Anche chi sostiene le ragioni di Putin, convinto che il nemico non è lui ma l’altro, quello che parla una lingua vicina all’inglese e fa guerra per interposta Ucraina, dovrebbe sapere bene chi è colui che difende. 

leggi di più

Mosca con il fiato sospeso

di Yurii Colombo, corrispondente da Mosca

 

In queste ore, mentre continuano i bombardamenti e gli scontri militari, un po’ in tutta l’Ucraina, si intravvedono dei possibili scenari di accordo tra Volodomyr Zelensky e Vladimir Putin. 

leggi di più

La guerra viene da lontano

di Martino Mazzonis

 

Le origini della crisi che ha portato alla tragedia in atto in Ucraina. Per uscirne servirà ripensarla e capire come correggere gli errori del passato.

leggi di più

Più armi, più guerra e vittime civili

di Tommaso Di Francesco

 

C’è davanti ai nostri occhi lo spettro sempre più evidente della Terza guerra mondiale, tutta insieme non più a pezzi come denunciava inascoltato papa Francesco. Questa va impedita, non è un ricatto è il baratro nel quale ci siamo inseriti.

leggi di più

Guerra in Ucraina, intervista a Emiliano Brancaccio

di Daniele Nalbone - Micromega

 

"Un nuovo ‘whatever it takes’ per salvare la pace in Europa è possibile. Sancire la fine dell’espansionismo NATO e UE a est. Ma vedo troppi elmetti in testa e cervelli già spenti, tra putiniani senza ritegno e atlantisti senza memoria”.

leggi di più

Quella rivoluzione conservatrice di Mosca alle radici del conflitto

di Guido Caldiron

 

Indagini Come l’ascesa al potere del nuovo Zar si è costruita attraverso la guerra e il nazionalismo. Dalla Cecenia all’assedio di Kiev. Il caso Budanov, «eroe militare» che stuprò e uccise una ragazza di 18 anni a Grozny. 

leggi di più

Guerra in Ucraina - Spiegare non significa giustificare

di Franco Cavalli

 

Riprendo il titolo dell’editoriale di Le Courrier, che per lo sforzo d’obiettività sulla guerra in Ucraina si distingue dal pandemonio mediatico segnato da una profonda russofobia, atteggiamento che ha una lunga tradizione in Europa occidentale. 

leggi di più

La pace deve combattere la guerra prima che scoppi

di Luciana Castellina

 

No war Non più armi dentro un conflitto già armato ma cervello, mediazione e capacità di imporre la trattativa. E il pacifismo non può essere più un movimento intermittente.

leggi di più

NON CI SARÀ PAESAGGIO DOPO LA BATTAGLIA

Sull’invasione dell’Ucraina da parte dell’esercito russo

Commissione Sexta dell’EZLN - Messico

 

Ai firmatari della Declaración por la Vida: Alla Sexta nazionale e internazionale: Compañer@s y herman@s: Esprimiamo il nostro pensiero e parole su quanto sta accadendo attualmente nella geografia che chiamano Europa:

leggi di più

Le quattro lezioni dell’Ucraina: i doppi standard occidentali

di Ilan Pappé*

 

Crisi ucraina La visione di media e classi dirigenti in Occidente è segnata da etnocentrismo e razzismo: dai rifugiati «simili a noi» alle «legittime» invasioni Usa in Medio Oriente fino alla tollerabilità dei gruppi neonazisti. E infine alle politiche di oppressione di Israele nei confronti dei palestinesi.

leggi di più

"Siamo a un punto di svolta nella storia dell'umanità. Non può essere negato. Non può essere ignorato”

di C.J. Polychroniou*

 

L'invasione della Russia in Ucraina ha colto di sorpresa gran parte del mondo. È un attacco non provocato e ingiustificato che passerà alla storia come uno dei più grandi crimini di guerra del 21° secolo, sostiene Noam Chomsky in questa intervista esclusiva con Truthout.

leggi di più

Antiamericanismo ammuffito? Ma per piacere!

di Franco Cavalli

 

Nel suo editoriale del primo marzo Lorenzo Erroi, pur senza citare ForumAlternativo, fa chiaramente riferimento al nostro comunicato ‘Contro ogni guerra, né con Putin né con la Nato’ per accusarci di "ammuffito antiamericanismo", in quanto equipareremmo le responsabilità della Nato con quelle di Mosca.

leggi di più

Un movimento per fermare in Europa la guerra di Putin. E la Nato

di Tariq Ali*, ilmanifesto

 

Crisi ucraina L’Ue è stata incapace di fermare l’espansione della Nato, mentre negli Usa commentatori sia liberal che conservatori sapevano che avrebbe portato al conflitto con la Russia

leggi di più

FAME E REPRESSIONE IN RUSSIA

di Yurii Colombo, corrispondente da Mosca

 

Se la messe di sanzioni imposte dagli Stati Uniti e dall’Unione Europea dopo l’invasione dell’Ucraina colpirà gli oligarchi del Cremlino e le grande imprese energetiche - pilastri fondamentali dell’economia della Federazione - avranno però un effetto devastante anche per la stragrande maggioranza dei cittadini comuni russi, ben poco colpevoli dell’avventura decisa da Putin il 24 febbraio scorso.

leggi di più

Ma tutti gli Ucraini vogliono veramente la Nato?

Vi proponiamo un articolo del nostro corrispondente da Mosca scritto pochi giorni prima dell'inizio della guerra per i nostri Quaderni.

 

di Yurii Colombo 

leggi di più

Contro ogni guerra, né con Putin, né con la NATO

di ForumAlternativo

 

Dopo gli 80 giorni di bombardamenti della Serbia da parte della NATO nel 1999, la guerra è di ritorno in Europa con le sue indicibili sofferenze per la popolazione inerme.

leggi di più

NO ALLA GUERRA SENZA SE E SENZA MA

Presidio Contro la guerra, senza se e senza ma

Sabato 26 febbraio 2022 – ore 13.30 Bellinzona – piazzale stazione FFS

Hanno promosso questo appello (e invitano altre associazioni ad aderire e a diffonderlo): Circolo Carlo Vanza, MPS, Partito Socialista, Forum Alternativo, Gioventù Socialista, Verdi, Giovani Verdi, Unione Sindacale Svizzera, Movimento della scuola, UNIA, SSM, VPOD, SEV, Syndicom, Gioventù Anticapitalista, Collettivo Io l’8 ogni giorno, Gruppo per una Svizzera senza esercito, Anarchic* contro la guerra, Associazione Culturale Falcone e Borsellino, Coordinamento donne della sinistra, ANTIMAFIA Duemila, Movimento culturale Ourvoice.

leggi di più

La guerra di Putin

dal nostro corrispondente a Mosca Yurii Colombo

 

La guerra scatenata da Putin la scorsa notte in Ucraina è da annoverare tra quegli eventi che cambiano il corso della storia. Non si tratta più ormai evidentemente solo dell’Ucraina, ma di una sfida su scala mondiale di cui se ne inizierà a capire la portata e le conseguenze.

leggi di più

Il dado è tratto: si va ora alla guerra?

dal nostro corrispondente a Mosca Yurii Colombo

 

Il dado è stato tratto, e Putin ha deciso di giocarsi il tutto per tutto riconoscendo le due Repubbliche autoproclamate del Donbass. 

leggi di più

Le promesse di Putin e la realtà

di Yurii Colombo, corrispondente da Mosca

 

Alexander Buzgalin è stato membro dell’ultimo comitato centrale del Partito comunista dell’URSS nel 1990-1991. Docente di economia politica presso l’Università Lomonosov di Mosca, Buzgalin dal 2000 è animatore della rivista marxista “Alternativy” che si pone il compito di ricostruire teoria e pratica politica della sinistra nella Federazione Russa.

leggi di più

Elezioni in Ucraina

di Yurii Colombo, corrispondente da Mosca

 

L’elezione di Volodomyr Zelensky nelle elezioni presidenziali ucraine aprirà una nuova fase nella storia del tormentato paese slavo e in particolare nei rapporti con il vicino russo? Tutto fa ritenere di sì, ma verso quali lidi è ancora difficile prevedere.

leggi di più

Trump riscatena la guerra fredda: speriamo non vada oltre!

di Franco Cavalli

 

La recente uscita degli Stati Uniti dall’accordo internazionale per la limitazione delle armi nucleari è solo l’ultima delle tante decisioni e mosse unilaterali di Trump, che possono essere interpretate tecnicamente come un rilancio in grande stile della guerra fredda.

leggi di più

Il destino dell’Europa si deciderà in Ucraina?

di Yurii Colombo

 

I destini del Vecchio Continente potrebbero decidersi a Est. Lo scontro tra Ucraina e Russia è diventato l’epicentro della Guerra Fredda 2.0 che oppone la Russia di Vladimir Putin al mondo occidentale.

leggi di più

DONBASS FRA SILENZIO E RESISTENZA

di Collettivo Scintilla

 

Era il febbraio 2014 quando – con un colpo di Stato ben accolto a Occidente – gli oligarchi filo – Ue e Nato e i fascisti di Svoboda e Pravyi Sektor sono saliti al potere in Ucraina.

leggi di più