TUTTI A BELLINZONA!

di Red

 

Fai sentire la tua voce... diciamo basta al continuo aumento dei premi di cassa malati!

 

Non puoi venire? Segui la diretta video.

Start>> sabato 17.11.2018 ore 16:00

 

leggi di più

Quei costi insostenibili

di Generoso Chiaradonna

 

Sindacati e forze di sinistra in piazza contro il peso dei premi di cassa malati. È il tema che più preoccupa i cittadini. Le manifestazioni si terranno in tutta la Svizzera questo sabato. L ’appuntamento ticinese è a Bellinzona. Ne parliamo con Enrico Borelli, segretario cantonale del sindacato Unia.

leggi di più

Aumento dei premi cassa malati: non se ne può più! Sabato tutti alla manifestazione!

di ForumAlternativo

 

Una decina tra sindacati (USS, Unia, VPOD) e organizzazioni della sinistra (ForumAlternativo, MPS, PC, POP, PS, Scintilla, Verdi) organizzano questo sabato a Bellinzona, con partenza da Largo Elvezia alle ore 16.00, una manifestazione di protesta contro il continuo aumento dei premi di cassa malati che, per la maggior parte della popolazione, significa una perdita netta del reddito disponibile.

leggi di più

Casse malati: i premi esplodono, i liberali vogliono imporci franchigie stratosferiche

di Franco Cavalli

 

E anche quest’anno, nonostante tutte le contorsioni della politica federale ed i successivi pacchetti-cerotto proposti dal Consigliere federale Berset, la solita stangata sui premi di cassa malati è arrivata. Forse un po’ meno per tutta la Svizzera, sicuramente insopportabile per il Ticino, dove l’aumento medio per il 2019 sarà del 4%.

 

leggi di più

Il PLR difende le casse malati private e chiede che i pazienti paghino di più le cure mediche!

Massimiliano Ay Partito Comunista

 

A fine settembre il Partito Comunista scriveva in una nota che, finché si voteranno i partiti collusi alle lobby delle case farmaceutiche e delle assicurazioni malattia, non ci sarà scampo per i pazienti.

leggi di più

CASSE MALATI: NON C’E’ ORMAI PIÙ LIMITE AL PEGGIO

 di ForumAlternativo

 

La stangata dell’aumento dei premi per l’anno prossimo l’abbiamo ormai ricevuta tutti. Ma altri peggioramenti si preparano. Dopo il Consiglio degli Stati, ora anche la rispettiva commissione del Consiglio nazionale ha accettato la proposta dei partiti borghesi che esigono un aumento automatico della franchigia obbligatoria se le spese sanitarie crescono.

leggi di più

Farmaci stracari: licenze obbligatorie subito!

di Franco Cavalli

 

Nel settore dei farmaci anti-tumorali i nuovi medicamenti costano fino a 160’000 franchi all’anno per un singolo paziente. Novartis ha addirittura annunciato un nuovo prodotto, che verrebbe a costare circa mezzo milione di franchi per ogni paziente.

leggi di più

Opponiamoci agli aumenti infiniti dei premi di cassa malati!

di Red

 

Pubblichiamo il Manifesto redatto dalle organizzazioni che hanno deciso di indire una manifestazione a Bellinzona per protestare contro gli aumenti infiniti dei premi di cassa malati. È ora di dire basta ad una medicina orientata al profitto e che sta mettendo in ginocchio settori sempre più ampi della popolazione.

leggi di più

Gli straguadagni dei cassamalatari

di RedQ

 

È evidente che se avessimo una cassa malati unica, non solo avremmo una trasparenza migliore rispetto a quella attuale praticamente inesistente, ma si risparmierebbero moltissimi costi amministrativi e soprattutto salari dei grandi managers.

leggi di più

BASTA aumenti dei premi di cassa malati: prepariamoci a protestare!

di ForumAlternativo

 

Al di là di tutti i discorsi imbonitori e delle solite tiritere dell'On. Beltraminelli ("avrebbe potuto essere peggio"), l'annuncio dei premi di cassa malati per il 2019 rappresenta una nuova stangata.

leggi di più

Beltranelli: noi non ci caschiamo!

di RedQ

 

Iniziative sanitarie della società civile ferme nei cassetti del DSS.

 

Di fronte al peggioramento della situazione e all’immobilismo governativo si moltiplicano le iniziative lanciate dalla società civile. A livello federale è soprattutto il disastro dell’esplosione dei premi di cassa malattia a suscitare un florilegio di iniziative.

 

leggi di più

Facciamo come Vaud: drastico aumento dei sussidi per i premi di cassa malati invece di regalare soldi ai ricchi

di ForumAlternativo

 

Dopo aver regalato 52 milioni di imposte ai super ricchi, anche se la votazione popolare l’ha vinta, dopo una propaganda demagogica, solo per il rotto della cuffia, Christian Vitta propone ora un taglio del 5% delle imposte, ciò che significa un ulteriore grosso regalo per gli alti redditi, mentre per il ceto medio-basso i risparmi sarebbero una bazzecola.

leggi di più

Aumentano i premi di cassa malati e diminuiscono i sussidi. Così funziona il capitalismo

di Red

 

Politiche sempre più inique favoriscono emarginazione, esclusione e povertà. Lo conferma anche un’indagine condotta dalla Televisione svizzera (SRF) su una questione estremamente sensibile per molte famiglie, quella dei sussidi di cassa malati.

 

leggi di più

Sosteniamo la Cassa malati pubblica

Flavio Pico - Lugano

 

E infine ecco il ripensamento della cassa malati che aveva negato la cura ad un ragazzo di appena 12 anni. Per questo dobbiamo ringraziare il suo medico curante che è riuscito a dare enfasi a quella che era una palese ingiustizia, dobbiamo ringraziare ForumAlternativo che ha dichiarato di lanciare una nuova iniziativa per una cassa malati pubblica, dobbiamo ringraziare tutte quelle persone che hanno risposto concretamente ad una raccolta fondi per le cure del ragazzo.

leggi di più

Casse malati e franchigie: siamo al delirio

 di Franco Cavalli

 

Vi ricordate la delirante proposta della direttrice della cassa malati cristiano-sociali(!), Philomena Colatrella, che ha ipotizzato franchigie minime di non più di 300 franchi come ora, bensì di 5’000 o addirittura 10’000 franchi.

 

leggi di più

La sanità è la vera malata

Ronnie David I Verdi del Ticino

 

I Verdi del Ticino prendono posizione sulla vicenda dell'adolescente che si è visto negare dalla cassa malati il rimborso delle cure oncologiche, ribadendo come l'episodio sia un ulteriore segnale di quanto sia necessario riformare radicalmente diversi aspetti del sistema sanitario svizzero, a cominciare dai legami tra economia e sanità.

leggi di più

FARMACO antitumorale rifiutato al ragazzo: punta dell'iceberg di un sistema marcio. É ORA di reagire, ForumAlternativo si muove!

di Franco Cavalli, ForumAlternativo

 

Il rifiuto della Cassa Malati di pagare il farmaco antitumorale al ragazzo dodicenne, che sta commovendo tutto il Ticino, come il recente caso del paziente malato di SIDA, morto perché gli hanno rifiutato le cure necessaria in quanto figurava sulla "black list", sono solo la punta dell'iceberg di un sistema marcio, ingiusto e prossimo all'implosione.

leggi di più

I veri interessi delle casse malati

Fabrizio Sirica, Partito Socialista

 

72 organizzazioni, con al soldo 17 parlamentari, un totale di 33 deputati controllati se calcoliamo pure i collegamenti indiretti. 14 UDC, 9 PDC, 6 PLR, 3 PBD (fonte lobbywatch). Aggiungiamoci che Ignazio Cassis, l’ex presidente dell’organizzazione mantello più potente, Curafutura, oggi è Consigliere Federale.

leggi di più

Premi di cassa malati: Berset cede al PPD

di Red

 

Le cattive notizie sul fronte dei premi di cassa malati non si arrestano mai, anzi peggiorano. Il Consiglio federale, cioè Alain Berset, propone di aumentare la franchigia minima da 300 a 350 franchi.

leggi di più

Aumento dei costi della salute: non è colpa dei cittadini!

Graziano Pestoni, Presidente USS-Ticino e Moesa

 

 

I premi delle casse malati hanno ormai raggiunto limiti spesso insopportabili per buona parte delle famiglie.

leggi di più

Casse malati: aumenteranno come sempre i premi, remunerazioni vergognose per i loro capi

di Red

 

Ci sono ormai chiare avvisaglie: anche quest'anno i premi di cassa malati aumenteranno di circa il 4%, cioè come sempre quasi il doppio dell'aumento dei costi della salute, anche se questi vengono sempre usati come unica scusa per giustificare l'esplosione dei premi.

leggi di più

Sanità e casse malati: tra black list e proposte caotiche, talora demenziali

di Franco Cavalli

 

Nonostante che UDC e Lega continuino a battere la grancassa sul tema dell’immigrazione, tutti i sondaggi recenti mostrano che attualmente il problema dell’aumento continuo dei premi di cassa malati è diventata la preoccupazione principale dei ticinesi e degli svizzeri.

leggi di più

Premi cassa malati:il PPD si inventa una iniziativa a scopo elettorale

di Franco Cavalli

 

L'obiettivo di limitare l'aumento dei premi è giustissimo. Ma bisogna dire come!!

leggi di più

Centri medici e l'esplosione dei premi di cassa malati

di RedQ

 

Tutti hanno ormai ricevuto da diverso tempo le cattive notizie sull’aumento, anche questa volta attorno al 5%, dei premi di cassa malati per il 2018 e l’incavolatura nella popolazione è generale.

leggi di più

La salute è un interesse pubblico

La salute di ogni individuo non è una questione puramente privata, ma è un interesse pubblico. Individui sani formano una società sana, per questo motivo la salute non deve essere trattata come un business per arricchire società private che a loro volta fanno arricchire singole persone grazie ai mallani altrui.

Se si capisce che la sanità è di interesse pubblico, si capisce anche come sia logico che la sua cura e il suo finanziamento debbano essere pubblici, almeno in maniera prevalente.

La cassa malati pubblica, sulla quale voteremo il prossimo 28 settembre, va in questa direzione. Con essa si propone che le cure primarie e fondamentali, quelle che sono comprese nella LAMal, l'assicurazione malattia obbligatoria, siano assicurate presso un unico istituto pubblico, gestito direttamente dalla Confederazione.

leggi di più

Se sei un manager strapagato vota NO alla cassa unica, altrimenti...

di Franco Cavalli


Tra poco più di un mese voteremo sulla proposta di sostituire l’attuale guazzabuglio assicurativo con una cassa malati unica, iniziativa lanciata dalla sinistra e dai verdi e sostenuta, oltre che dall’associazione delle consumatrici e dei consumatori, da tutte le organizzazioni professionali del settore sanitario, dalle infermiere ai fisioterapisti, salvo quella dei medici: essendo il mondo medico spaccato quasi esattamente a metà, la FMH lascia libertà di voto.

leggi di più