Migranti

Grido d’allarme da Riace

Tratto dal sito L'altra Svizzera

 

Ci siamo permessi di tradurre il seguente testo del Forum civico su Riace che fa capire con quale perfidia, il governo italiano boicotta gli sforzi per realizzare un’esperienza di convivenza profondamente umana tra varie culture e provenienze.

 

 

 

 

 

leggi di più

La solidarietà non è un crimine. Firma la petizione

Comitato unitario per una nuova politica migratoria svizzera

 

Sempre più spesso chi aiuta persone in situazione di bisogno si ritrova in tribunale con l’accusa di non aver rispettato l’articolo 116 della legge federale sugli stranieri e la loro integrazione (LStrI) che proibisce l’aiuto all’entrata, alla partenza o al soggiorno illegali.

leggi di più

Sottoterra non si vive

PIAZZA APERTA

 

GIOVEDÌ 21 MARZO, il collettivo R-esistiamo recapiterà alla cancelleria dello stato del cantone Ticino, le firme dei medici che hanno sostenuto la nostra denuncia sulle condizioni di segregazione che le persone migranti subiscono ogni giorno, dal 2014 a questa parte, nel bunker di Camorino.

leggi di più

Appello per chiudere i bunker: nessun essere umano deve essere costretto a vivere sottoterra

Collettivo R-esistiamo

 

Abbiamo lanciato un appello ai medici che operano in Ticino affinché sottoscrivano che le persone in procedura d’asilo, alloggiate nei centri sotterranei della protezione civile, sono esposte a seri rischi per la salute fisica e psichica.

leggi di più

“Quasi tutte vengono violentate”

di Franco Cavalli

 

Il calvario delle migranti centroamericane. In un mio precedente racconto di viaggio in Centro America (Quaderno 11) avevo riferito che secondo quanto mi era stato detto sia in Guatemala che in El Salvador, quasi l’80% delle ragazze e delle donne che cercano di emigrare da quella zona verso gli Stati Uniti vengono violentate durante questo viaggio, che per molte diventa un’odissea senza fine.

leggi di più

La Bottega del Mondo di Mendrisio invita alla presentazione del libro:

Domenica 3 marzo – ore 10.30

La Filanda - Mendrisio

leggi di più

“NON SI SPARA SULLA CROCE ROSSA”...E SE A SPARARE FOSSERO LORO?

Riceviamo e pubblichiamo

Collettivo R-Esistiamo

 

PRESIDIO CONTRO LA CROCE ROSSA E CONTRO CHI LUCRA SULLA VITA DELLE PERSONE

 

MERCOLEDÌ 13 FEBBRAIO ORE 15.00 Lugano Via alla Campagna, davanti alla Croce Rossa

leggi di più

Cimici, ovvero della necessità della speranza

di Paolo Buletti

 

Sicuramente si fa bene a raccontare come noi non offriamo strutture abitative degne della speranza ai migranti che sono qui da noi in attesa di una risposta. Non sto parlando solo delle cimici o dei cessi in cattivo stato, non insisto neanche sulla permanenza di mesi e anni in un...

leggi di più

Una storia che non viene raccontata, perché troppo scomoda – parte 2

PIAZZA APERTA - Collettivo R-Esistiamo

 

Alcuni giorni fa abbiamo raccontato la storia di un caro amico. H. è dovuto fuggire dal proprio paese e se ci dovesse tornare, verrebbe imprigionato e subirebbe torture e altre vessazioni.

leggi di più

Una storia che non viene raccontata, perché troppo scomoda

PIAZZA APERTA frecciaspezzata.noblogs.org

 

In questi giorni in Ticino sono stati fatti vari fermi a persone di origine magrebina per costringerli al rimpatrio. Tra questi un caro amico, che da anni vive in situazioni aberranti, perché considerato illegale. X è ritenuto irregolare in quanto non possiede un documento d’identità, e perché all’epoca, anni 2000, quando fece domanda d’asilo gli fu negata.

leggi di più

Presidio a Lugano

leggi di più

Berna, manifestazione contro le politiche migratorie svizzere

di Ivan Miozzari

 

Piazza Federale, oggi contiene un mondo. Un mondo che non è fatto di frontiere, filo spinato e barriere. Tra le 1'200 e le 1'500 persone in un clima di festa. La manifestazione contro le politiche migratorie praticate dalla Svizzera prende avvio così pacificamente, tra slogan canzoni e molti sorrisi.

leggi di più

Scampati all'annegamento, muoiono nel fuoco

di ForumAlternativo

 

L’investigazione sull’incendio avvenuto settimana scorsa a Soletta in un centro provvisorio per richiedenti l’asilo ha portato alla luce un dettaglio agghiacciante: lo stabile in cui sette persone hanno perso la vita, divorate dalle fiamme, era sprovvisto di estintori e rilevatori di fumo.

leggi di più

Harraga – Vite in fuga dai confini

leggi di più

I nostri dubbi infondati

Gruppo di cittadine/i

 

Dopo aver letto il testo della risposta del Governo Cantonale all'interpellanza di Matteo Pronzini sui fatti avvenuti a Viganello la notte tra l'11 e il 12 settembre, chiamati in causa, ci sentiamo di dire quanto segue.

leggi di più

Un documentario di Danilo Catti

leggi di più

Il giustiziere dei diritti

di Francesco Bonsaver

 

Crollano i casi di rigore in Ticino, stabili negli altri Cantoni. In Ticino calano vistosamente dal 2014, mentre nel resto del Paese la situazione è stabile. Stiamo parlando dell’articolo 84, capoverso 5, della Legge sugli stranieri. Una sorta di margine di manovra politico che consente di evitare l’espulsione di una persona residente in Svizzera da un lungo periodo e che risulta integrata secondo i criteri previsti (lavoro, amicizie, formazione, uso della lingua nazionale, fedina pulita ecc.).

leggi di più

R-esistiamo ancora, il presidio continua!

di Red

 

Queste le ultime novità dal presidio a Bellinzona che possiamo leggere sulla pagina FB del Collettivo R-Esistamo: "nonostante un po' di stanchezza e il freddo il presidio continua! Due notti all'aperto sono nulla di fronte a settimane, mesi, anni...trascorsi in un bunker". Due notti sotto la pioggia sono nulla in confronto ad un viaggio nel mediterraneo o attraverso le rotte balcaniche...

leggi di più

Collettivo R-Esistiamo in presidio davanti al Governo

di Red

 

Prosegue il presidio del Collettivo R-Esistiamo iniziato ieri sera e continuato anche durante la notte, in solidarietà con tutte le persone oppresse da regimi e politiche migratorie. In particolare con le persone costrette a vivere sotto terra nel bunker di Camorino.

leggi di più

Tutti fuori dal bunker, sotto terra non si vive!

leggi di più

Restare in silenzio vuol dire essere complici!

Riceviamo e pubblichiamo

 

Il collettivo R-Esistiamo vi invita a partecipare numerose e numerosi alla manifestazione in solidarietà con tutte le persone migranti che si terrà a Bellinzona SABATO 27 OTTOBRE dalle ore 14.00

leggi di più

Ma quanto sei svizzero?

di Red

 

Il grottesco dei leghisti si manifesta sempre come un temporale. Non sai quando, ma sei certo che che ne arriverà sempre uno. Dalle parti della Lega è la stagione delle piogge.

 

leggi di più

Partigiano dell'umanità - Riace

Polizia, dopo le violenze il muro del silenzio

il nostro inviato Ivan Miozzari

 

I fatti. Il 25 settembre, al Palapenz, la Polizia impedisce ad alcuni cittadini di prendere la parola in dissenso alla politica svizzera riguardo ai migranti. Li trascina via con forza. Beltraminelli e Gobbi se ne stanno a guardare. Come fosse legittimo. I media vengono fatti allontanare perché non documentino quello che accade in sala. Anch’essi portati via di forza.

leggi di più

Questa non è democrazia, vergogna!

Collettivo R-esistiamo

riceviamo e pubblichiamo

 

Il 25 settembre 2018 al Palapenz di Chiasso, Cantone e Confederazione hanno organizzato una serata “informativa” sul nuovo centro federale per richiedenti asilo, che troverà la sua collocazione nella zona Pasture dei comuni di Balerna, Novazzano, Chiasso.

 

leggi di più

Fate tacere il dissenso. La polizia ci sta e ci da dentro

il nostro inviato Ivan Miozzari

 

Siamo ancora al Palapenz. La presentazione delle meraviglie del Centro federale di asilo è in corso. A Gobbi, a Beltraminelli e al SEM, lo sfruttamento dei migranti fa tirare il PIL. C’è da guadagnare per tutti. Ricchi contributi della Confederazione, posti di lavoro, appalti a ditte private e così via. La promessa di una pioggia di soldi con la costruzione del campo di semi detenzione.

leggi di più

Ordine del SEM:
 fate tacere il dissenso

il nostro inviato Ivan Miozzari

 

Parlerò di questa esperienza in forma narrativa. Perché ricorda certi racconti surreali e storie che ho ascoltato di un triste passato. La camera è fissata sulla testa del cavalletto e controllo l’inquadratura. Una donna si avvicina e si presenta: parla a nome del SEM.

leggi di più

Non si può più stare a guardare senza reagire!

 

Restiamo umani! Le leggi possono esser applicate, senza violenza!

Firma la PETIZIONE che verrà inviata a Governo e Gran Consiglio.

leggi di più

SIAMO AL BUIO

 

La notte tra l'11 e il 12 settembre alle ore due (02.00) la polizia ha fatto irruzione all'albergo La Santa di Viganello che ospita richiedenti l'asilo e prelevato una madre con due bambini di 8 e 4 anni trasportandoli con la forza fino all'aeroporto di Zurigo per dare seguito a una decisione squinternata di espulsione verso l'Italia.

leggi di più

14 settembre: visita alla sede della Croce Rossa di Molino Nuovo a Lugano

Riceviamo e pubblichiamo

 

Questa mattina poco prima di pranzo, abbiamo reso visita agli uffici della Croce Rossa di Lugano per smascherare le politiche di segregazione e razzismo attuate nei centri per richiedenti d’asilo da loro gestiti (in Ticino: Camorino, Cadro, Paradiso e Castione).

leggi di più

Bunker di Camorino: video parte 1

leggi di più

SPEZZIAMO L'ISOLAMENTO!

di Collettivo R-esistiamo

 

Negli ultimi tempi, in Ticino, si è parlato molto della situazione dei centri e alloggi dove le persone che non possiedono documenti ritenuti validi sono costrette a vivere. Basta solo avvicinarsi a bunker come quelli di Camorino o Stabio, o edifici come quelli di Paradiso o Cadro, per capire le condizioni in cui degli esseri umani sono costretti/e a vivere.

leggi di più

Bunker di Camorino: domani sabato 1 settembre

Collettivo R-esistiamo

 

A seguito della riunione di ieri, giovedì 30 agosto presso la Casa del Popolo di Bellinzona, siete tutt* invitat* alle attività previste per domani, volte a mantenere alta la pressione su Croce e Rossa e Cantone affinché la chiusura del Bunker avvenga in breve tempo e a continuare a solidarizzare con le oltre cinquanta persone che si trovano attualmente a vivere in condizioni degradanti nel Bunker.

leggi di più

La solidarietà proibita

di Ivan Miozzari

 

Camorino, 25 agosto - Oggi, una manifestazione pacifica di solidarietà alle persone che hanno fatto domanda di asilo e che sono stipate sottoterra in condizioni estreme, si è conclusa con l’intervento delle polizie cantonale e di Bellinzona.

leggi di più

Giornata in solidarietà con le persone alloggiate al Bunker di Camorino

Sabato 25 agosto 2018

leggi di più

Colpevolizzazione e deresponsabilizzazione. Perché le mani sporche di sangue non sono le nostre

di Viola Carofalo Potere al Popolo

 

Scrivo questa piccola riflessione dopo qualche giorno di pausa dai social, dopo aver visto le bellissime immagini dei nuovi partigiani che hanno manifestato ieri a Foggia, dei braccianti che non vogliono essere più soltanto braccia e che le incrociano per far valere i propri diritti.

leggi di più

Migranti e sindacati

di Diego Rojos

 

“Sopravvivere non è un delitto!” grida il loro sito in Internet. “Nessun essere umano è illegale!” si sente forte per le strade di Barcellona. I cittadini-migranti che molti di voi avete visto nelle vostre vacanze vendere oggetti (scarpe, borse di marca, dvd …) hanno deciso di organizzarsi nel SINDICATO DEI “MANTEROS”.

leggi di più

AntiRaCup 2018 - Un Calcio al Razzismo

Intervista a Nicole Rossi

leggi di più

PRIMO D'AGOSTO SENZA FRONTIERE / Clip2

leggi di più

PRIMO D'AGOSTO SENZA FRONTIERE

STOP ALL'IGNORANZA DI MASSA

 

Durante il primo d’agosto, per vivere una Svizzera “altra”, cogliamo l’occasione di festeggiare i valori più belli che nel corso dei secoli hanno accomunato intere generazioni: l’accoglienza, l’ospitalità per i rifugiati e gli esiliati, la solidarietà, la multiculturalità, l’umanità, il plurilinguismo.

leggi di più

Aquarius: e dopo tutto lecito?

di Jessica Bottinelli Verdi del Ticino

 

Da quando l’Italia ha chiuso i porti ad Aquarius il web si è scatenato in uno dei peggiori teatrini che vede buonisti e spalancatori di frontiere opporsi a destroidi radicali. Prendeteveli in casa vostra!

leggi di più

ANTIRACUP: quando lo sport unisce

di Collettivo Scintilla

 

Il termine integrazione è diventato il leitmotiv delle destre populiste di tutto il mondo. O, per meglio dire, la “mancanza d’integrazione” di cui si macchiano gli stranieri...

leggi di più

Aggiornamento dalla frontiera del Monginevro tra convocazioni alla PAF e respingimenti

Chez jesus – Rifugio Autogestito

 

L’altra notte la PAF (polizia di frontiera francese) ha gonfiato di botte un ragazzo che pregava di non essere rimpatriato in Italia. La polizia respinge sempre più frequentemente anche i minori, spesso ingannandoli sulla destinazione finale del viaggio in furgone, che inesorabilmente li riporta in Italia.

leggi di più

GIORNATA DEL RIFUGIATO 2018 A FESTATE

Sabato 16 giugno si celebra, a Chiasso, nel contesto di FESTATE - Festival di culture e musiche dal mondo, la

Giornata nazionale del rifugiato

leggi di più

Accoglienza e rappresentazioni democratiche della pluralità nel nostro territorio

di Francine Rosenbaum

 

Attraverso una succinta storia dei migranti che hanno segnato 100 anni fa l’inizio del riconoscimento di Ascona e Locarno come centro artistico, filosofico e politico europeo, vorrei segnalare il progressivo slittamento squalificante delle rappresentazioni dominanti sulla migrazione e interrogare il conseguente smarrimento della memoria storica di questo nostro patrimonio non soltanto nelle giovani generazioni.

leggi di più

AIUTIAMOLI A CASA LORO, MA VOGLIO IL MIO FERRO DA STIRO A BASSO COSTO

di Diego Rojos

 

“Aiutiamoli a casa loro”. Quando qualcuno fa un’affermazione di questa indole sta dimostrando di avere una mancanza d’informazione e una concezione molto infantile del mondo.

leggi di più

BENVENUTI IN SVIZZERA

di Diego Parrondo Montón

 

Una settimana fa al cinema Lux è stato presentato il documentario Wilkommen in Der Schweyz della regista Sabine Gisiger. Questo documentario racconta le ultime vicende di un paese Oberwil-Lieli, Canton Argovia.

Per evitare di accogliere i 6 rifugiati assegnati dal Cantone hanno deciso di demolire una struttura pubblica comunale, così che non ci fosse un luogo dove ospitarli e preferito pagare la multa di 250.000 fr (con denaro pubblico).

leggi di più

Morto in cerca di una vita migliore

Il Gruppo NON DIMENTICHIAMO di Balerna

 

Un anno fa, il 27 febbraio 2017 è stato un giorno che non potremo mai dimenticare per una questione di dignità umana e di responsabilità come individui. Quel giorno il Mediterraneo è arrivato alle nostre porte.

leggi di più

SIT - IN

leggi di più

Solidarietà: ticinesi sull'isola di Chios

GUARDA IL VIDEO   di Ivan Miozzari

Se vi è capitato di chiedervi come stareste se fosse successo a voi di dover fuggire abbandonando ogni cosa, ritrovandovi ogni giorno a domandarvi come procurarvi cibo e a come sopravvivere in un luogo dove si concentra la disperazione e da cui non è possibile andarsene, se avete provato orrore, allora potete capire che non possiamo chiedere ad altri di sopportare una condizione simile. Di aspettare che cambi qualcosa.

Di sopravvivere nel frattempo.

leggi di più

Euronews: migranti, rischio morti sulle Alpi

Brissago: morte del richiedente l'asilo Tamil

di Paolo Buletti

Non si tratta qui di emettere sentenze o di arrivare a determinare con precisione la dinamica dei fatti. Questo compito spetta a chi di dovere.

A noi rimane la necessità di capire, inoltrarsi nelle storie, dare un senso, se possibile, a questo epilogo tragico, nominare ciò che rischia di essere rapidamente dimenticato.

leggi di più

Insieme per i diritti di tutte e di tutti

MANIFESTAZIONE PER I DIRITTI DI TUTTI E DI TUTTE

Sabato 14 ottobre 2017 ore 15:00 Bellinzona Ritrovo Viale Stazione – Largo Elvezia                  Rompiamo il silenzio.

Mobilitiamoci per i nostri diritti, mobilitiamoci per il cambiamento!

leggi di più

Meno diritti per tutti

di Chiara Landi ... da Quaderno 11

 

La politica migratoria e la discriminazione classista: 


 

tolgono ai migranti per togliere a tutti.

 

leggi di più

Arlind uno di noi

Prima di tutto vennero a prendere gli zingari e fui contento, perché rubacchiavano.

Poi vennero a prendere gli ebrei e stetti zitto, perché mi stavano antipatici.

Poi vennero a prendere gli omosessuali, e fui sollevato, perché mi erano fastidiosi.

Poi vennero a prendere i comunisti, ed io non dissi niente, perché non ero comunista.

Un giorno vennero a prendere me, e non c’era rimasto nessuno a protestare.

E ora vengono a prendere Arlind, «uno di noi» come giustamente sottolineano i suoi amici.

leggi di più

ASSEMBLEA: 26 febbraio 2014, 20.15, Hotel Ristorante Croce Federale, Viale Stazione 12, Bellinzona

Assemblea dedicata all'esito della votazione "contro l'immigrazione di Massa".

Presto giungeranno i dettagli

 

Prima parte:

- Presentazione degli statuti del ForumAlternativo e creazione formale dell'associazione FormuAlternativo

- Aggiornamenti sul lavoro del Forum e dei gruppi di lavoro

 

Seconda parte:

- Discussione sull'esito della votazione del 9 febbraio (iniziativa contro l'immigrazione di massa): conseguenze e prospettive.

Introduce Enrico Borelli.



Continua la lettura nella sezione Archivio Annuale