Salari, il Ticino la lanterna rossa, si conferma la disparità tra uomo e donna, frontalieri e stranieri meno retribuiti

di Red

 

La rilevazione della struttura dei salari recentemente pubblicata dall’Ufficio federale di statistica delinea un quadro opaco e preoccupante, ed evidenzia diverse criticità che meritano di essere evidenziate.

leggi di più

Sosteniamo l'associazione QUERCIANERA

VENERDÌ 25 MAGGIO

CSoA il Molino - Lugano

https://www.quercianera.org/


Salario minimo: no alla legalizzazione della povertà

I Verdi del Ticino

 

 

Da tre anni attendiamo l’applicazione dell’iniziativa “Salviamo il lavoro in Ticino” approvata dal popolo per fermare il degrado dei salari e del mercato del lavoro del nostro cantone.

leggi di più

Iniziativa Moneta Intera: I soldi sono dello Stato o delle banche?

di Ivan Miozzari

 

Le banche creano moneta. Concedendo un credito non ricorrono a soldi propri o a quelli depositati sui conti. Prestano soldi che non hanno. Li creano all’istante dal nulla. Le banche creano moneta anche quando fanno investimenti propri. Quando comprano titoli, immobili o magari metalli preziosi.

leggi di più

Lettera aperta all’on. Ignazio Cassis

di Nora Bardelli Dottoranda al Refugee Studies Centre, University of Oxford

 

La presa di posizione del Ministro degli Esteri riguardo all’UNRWA e ai rifugiati palestinesi al rientro dal suo viaggio in Giordania appare estremamente problematica per vari motivi.

leggi di più

Gaza: "noi palestinesi reclamiamo il nostro diritto alla libertà"

DIRETTAMENTE DA GAZA - Michele Giorgio

 

«Queste manifestazioni sono resistenza non violenta e popolare. Famiglie, donne, ragazzi preoccupano Israele perché è una resistenza che non può battere‎». Così la scrittrice Suad Amiry in un'intervista di qualche giorno fa ha spiegato la "Grande Marcia del Ritorno".

leggi di più

Salario minimo legale: prepariamoci al Referendum

di ForumAlternativo

 

Lo conferma anche l’ultima pubblicazione dell’Ufficio federale di statistica sulla rilevazione della struttura dei salari relativa al 2016, in Ticino vigono i salari più bassi di tutta la Svizzera. È tempo di agire ed è necessario farlo con urgenza.

leggi di più

Abbattere il tabù dell’Unione europea

di Damiano Bardelli

 

"Parte della sinistra, purtroppo, continua a guardare con simpatia all'Unione europea, a riconferma dello scollamento sempre più evidente tra socialdemocrazia e popolazione. Da noi il PSS sostiene ancora l'adesione della Svizzera all'UE, mentre in Italia il PD e le altre formazioni del centro-sinistra sono succubi dell'ideologia dell'europeismo.

leggi di più

Parco Nazionale del Locarnese: un’occasione unica per le nostre valli

I Verdi del Ticino

 

I Verdi del Ticino ritengono il parco nazionale un’occasione unica per rivitalizzare l’economia delle regioni periferiche del locarnese, in una forma sostenibile e rispettosa dell’ambiente con un progetto equilibrato.

leggi di più

Opporsi senza se e senza ma al Progetto fiscale 17

di ForumAlternativo

 

Cartellino giallo a Levrat e ai parlamentari del PSS che a Berna si sono schierati col fronte borghese. Nel corso della giornata di ieri la Commissione dell’economia e dei tributi del Consiglio degli Stati ha deciso di legare il Progetto fiscale 17 (attualmente in discussione a seguito della bocciatura da parte del popolo della Riforma III delle imprese) al finanziamento dell’AVS.

leggi di più

C’è ancora posta per te?

di Gabriele Rossi

 

«Ohé, Sandrina, posta!» Cominciavano così molte delle mie mattine d’estate, in vacanza. Seduto al tavolo di cucina vedevo mia madre, la Sandrina, affacciarsi al piccolo pertugio fra le gelosie, accostate per tener fuori il caldo ma lasciar trapelare la luce del mattino.

leggi di più

Parità salariale. Punto e basta! È tempo di scegliere tra solidarietà e divisione sociale.

di Red

 

Vi proponiamo il discorso pronunciato a Zurigo in occasione della Festa del 1 maggio da Vania Alleva presidente nazionale del sindacato Unia. Un discorso che ben evidenzia come la lotta per i diritti debba coinvolgere l’insieme delle persone senza distinzione di genere o nazionalità.

leggi di più

La fabbrica di svizzeri inferiori

di Ivan Miozzari

 

Siamo alle soglie degli anni venti del ventunesimo secolo. E forse la gente di questa nostra Patria, così fiera della propria democrazia, ha cambiato idea. Forse non vale più la pena difendere la parità delle persone, stessi diritti, stesse opportunità, stessi doveri, uguali per tutti.

leggi di più

Colombia: una «pace» insanguinata

di Damiano Matasci

 

Dopo l’accordo di pace siglato tra le Forze armate rivoluzionarie colombiane (FARC) e il governo colombiano nel mese di novembre 2016, più di 40 ex-combattenti, familiari e leader comunitari sono stati assassinanti da gruppi criminali o paramilitari legati all’estrema destra.

leggi di più

Quale futuro per la SSR?

di Graziano Pestoni

 

Il 4 marzo il popolo svizzero ha affossato l’iniziativa No Billag che intendeva sopprimere il canone radiotelevisivo, con il 71.6% di NO. In nessun Cantone è stata accolta, nemmeno in Ticino dove la campagna è stata più aspra.

leggi di più

Edilizia: le proposte padronali sono offese alla dignità dei lavoratori

di Dario Cadenazzi responsabile sett. Edilizia - Unia Ticino

 

Nel 2002 grazie al coraggio di migliaia di lavoratori del settore, dopo anni di trattative e un imponente sciopero nazionale, scioperi regionali e mobilitazioni, abbiamo ottenuto il pensionamento anticipato.

leggi di più

Marx vivo e vegeto

di Franco Cavalli

 

Il 5 maggio di 200 anni fa nacque a Treviri Carlo Marx: la cittadina tedesca, ancora oggi molto conservatrice, ha sempre avuto grosse remore con l’onorare in modo adeguato il suo figlio più famoso.

leggi di più

Arundhati Roy I fantasmi del capitale Guanda, 2015

di Franco Cavalli

 

 

È nata nel Keral e vive a New Dheli: il suo romanzo d’esordio, Il Dio delle piccole cose, è stato un caso letterario e un best seller in tutto il mondo. Già in quel libro la scrittrice lasciava trasparire una chiara visione di classe, nel senso che la maggior parte dei personaggi erano o sfruttatori o sfruttati.

leggi di più

Fermare Erdogan per salvare l’umanità

di Comitato ticinese per la ricostruzione di Kobanê

 

Dopo due mesi di bombardamenti, la città siriana di Afrin è stata occupata dall’esercito turco di Erdogan e i suoi alleati islamisti. Le pur valorose milizie delle Unità di protezione popolari (Ypg) e le miliziane delle unità di difesa delle Donne (Ypj) del Rojava hanno dovuto fronteggiare uno scontro impari sprovvisti della necessaria copertura aerea, della tecnologia e delle armi sofisticate (come quelle fornite dalla «neutrale» Svizzera) di cui è ampiamente dotato l’esercito turco.

leggi di più

Losanna, i tassisti occupano la Piazza della Riponne

di Romaric Haddou

 

I tassisti losannesi fremono di nuovo di collera. Martedì sera, erano circa settanta a manifestare sulla Piazza della Riponne in un evento organizzato dal sindacato Unia.

leggi di più

La scuola delle (in)competenze

Massimiliano Ay Partito Comunista

 

Sul Corriere della Sera del 17 aprile 2018 si poteva leggere un articolo intitolato: “Scuola, l’America fa dietrofront: più conoscenze, meno competenze” che riprendeva i dati emersi in un articolo intitolato “Why american students haven’t gotten better at reading in 20 years” pubblicato su “The Atlantic” il 13 aprile 2018. I due testi sono eloquenti, visto che nel piano di studi del nostro Cantone l’approccio per competenze assume una certa rilevanza.

leggi di più

Anche a noi sta a cuore l’Ospedale del Cuore!

Piattaforma Salute

 

Il dibattito attorno al futuro del Cardiocentro Ticino (CCT) ci sembra fuorviante e condotto in modo un po’ irrazionale, fazioso e confuso. La realtà dei fatti può essere invece riassunta in modo cristallino. Il “nuovo” Cardiocentro sarà più forte, pubblico e autonomo. L’Ente Ospedaliero Cantonale (EOC) non è quel Cerbero che vuol divorare il Cardiocentro. E infine: “pacta servanda sunt”.

leggi di più

L’amore del Pride vincerà sull’odio degli integralisti

di Red

 

Negli scorsi giorni, il Municipio di Lugano ha deciso di non consentire l’organizzazione di un rosario pubblico contro la parata del Gay Pride che si terrà sulle rive del Ceresio il prossimo 2 giugno.

leggi di più

I destini incrociati di Karl Marx

di Paolo Favilli

 

Bicentenario. La lunga stagione di una indagine teorica e di un pensiero che ha voluto essere rivoluzionario. La locuzione ricorrente secondo cui «Il capitale» sarebbe stato la «Bibbia» del movimento operaio è falsa e vera. Niente era più estraneo agli intendimenti del filosofo di Treviri.

leggi di più

“Sinistra: disorientamento sociale e culturale”

di Luciana Castellina

 

Tutti ci aspettavamo che le elezioni del 4 marzo sarebbero andate male per la sinistra. Ma nessuno si aspettava una sberla così forte, neppure chi, come me, aveva avuto modo di verificare, traversando l’Italia da nord a sud, come questa campagna elettorale risultasse la più difficile mai sperimentata.

leggi di più

LIBERALIZZAZIONE DEL TRASPORTO PUBBLICO: OPPORTUNITA’ E RISCHI

L’Associazione degli utenti del trasporto pubblico (Astuti), sezione ticinese di Pro Bahn, organizza una serata pubblica sul tema della liberalizzazione dei trasporti.

Lunedì 7 maggio ore 20.15

alle Scuole elementari di via Besso 13 a Lugano

leggi di più

Sanità e casse malati: tra black list e proposte caotiche, talora demenziali

di Franco Cavalli

 

Nonostante che UDC e Lega continuino a battere la grancassa sul tema dell’immigrazione, tutti i sondaggi recenti mostrano che attualmente il problema dell’aumento continuo dei premi di cassa malati è diventata la preoccupazione principale dei ticinesi e degli svizzeri.

leggi di più

PARITÀ SALARIALE SUBITO!


di Eleonora Failla

 

La nostra Costituzione sancisce l’uguaglianza tra uomini e donne nel lavoro, la LPar vieta qualsiasi discriminazione salariale basata sul genere, ma, nonostante questo, ci ritroviamo ancora oggi, nel 2018, a scendere in piazza, a far sentire la nostra voce ed a lottare contro la disparità salariale.

leggi di più

Premi cassa malati:il PPD si inventa una iniziativa a scopo elettorale

di Franco Cavalli

 

L'obiettivo di limitare l'aumento dei premi è giustissimo. Ma bisogna dire come!!

leggi di più

Assolti i giornalisti e la libertà di stampa

di Ivan Miozzari

 

Che il giornalismo sia il "cane da guardia della democrazia" lo afferma ora anche la sentenza del giudice Siro Quadri.

leggi di più

Ci vuole un sindacato forte al servizio dei lavoratori

di Gianluca Carini

 

Il 25 giugno sarà il primo anniversario dello sciopero di noi marinai del Lago Maggiore. Non sono qui per ripercorrere quello che successe in quei 20 giorni.

leggi di più

Lula tra il Bene e il Male del Brasile

di Eleonora Selvatico

 

Lo scandalo sollevato nel 2014 dal “Lava Jato” – lanciato in Netflix questo aprile come serie televisiva (El mecanismo) accusata da Lula stesso di creare “false notizie” che pregiudicano il Partito dei Lavoratori (PT) - continua inquietantemente a prendere la forma di macchinazioni golpiste. 

leggi di più

Riforma fiscale, campane a morto per il PS

di Damiano Bardelli

 

Il Partito socialista è morto con il risultato della Riforma fiscale di questa domenica. Quella che fu la principale istituzione di difesa dei diritti delle lavoratrici e dei lavoratori in Ticino oggi non esiste più, è diventata una zavorra per le lotte portate avanti dalla sinistra.

leggi di più

I° MAGGIO 2018 - LOCARNO

Giù le mani dall'Officina!

Bellinzona - Sabato 5 maggio - dalle ore 17:00

 

leggi di più

Oltre un migliaio di persone in piazza a Locarno per la Festa dei lavoratori

Unione sindacale svizzera Ticino e Moesa

 

Il valore della persona che l’odierno mondo del lavoro tende a non considerare, l’eterna questione della disparità salariale, gli incessanti attacchi ai contratti collettivi ed ai diritti nel settore privato come nel settore pubblico, ma anche i successi delle mobilitazioni e delle lotte.

leggi di più

Perché il nostro femminismo è intersezionale

di Collettivo Scintilla

 

Con femminismo intersezionale si definisce quella corrente del movimento femminista che organizza le proprie pratiche politiche e sociali partendo da una coscienza di classe che individua nelle svariate forme di oppressione una causa identificabile in un denominatore comune, ovvero la società piramidale dominata al vertice da una cultura patriarcale sessista, classista e razzista.

leggi di più

Tutti a Locarno al fianco dei Pirati

leggi di più

Riforma fiscale: il patto sociale non c’è

Comitato unitario contro la Riforma fiscale

 

Il risultato della votazione sulla Riforma fiscale, il ridottissimo scarto che divide i voti favorevoli e contrari e un Ticino spaccato in due dimostrano che in seno alla popolazione non ci sia un patto sociale a sostegno di questa riforma, contrariamente a quanto affermato ripetutamente da Governo e Parlamento.

leggi di più

Fermate la chiusura degli uffici postali!

di Red

 

Questa mattina il COMITATO PER LA DIFESA DEGLI UFFICI POSTALI ha scritto alla deputazione ticinese alle Camere Federali chiedendo una moratoria sulla chiusura degli uffici postali.

leggi di più

Pigioni abusive: Sì al formulario!

Alberto Togni Partito Comunista

 

Con il cambio di inquilino si presenta l’occasione perfetta per aumentare la pigione senza un valido motivo. Per evitare il verificarsi di abusi, l’Associazione Svizzera Inquilini ha recentemente lanciato l’iniziativa cantonale “No alle pigioni abusive, Sì alla trasparenza!”, per l’introduzione del formulario ufficiale ad inizio locazione.

leggi di più

Un risultato viziato dalla propaganda ingannevole

Sindacato Unia

 

Esprimiamo il nostro rammarico per il risultato negativo dell’odierna votazione sulla revisione della legge tributaria cantonale, che favorirà i milionari e le grosse imprese e farà venire a mancare 52,5 milioni di franchi alle casse dello Stato.

leggi di più

Giorno di festa per i super ricchi, grazie all'élite del Partito Socialista

di ForumAlternativo

 

Un vantato “patto di paese” salvato da 193 voti. Le imminenti prossime politiche di sgravi annunciate dal governo, devono essere messe immediatamente nel cassetto.

leggi di più

Non facciamoci fregare!

leggi di più

ILLIBERTÀ DI STAMPA

di Ivan Miozzari

 

La difesa della reputazione è sempre nel diritto di chi vede la propria onorabilità messa in discussione. La Clinica Sant’Anna ritiene di essere stata diffamata dal lavoro giornalistico del Caffè. 

leggi di più

Distrutti molti atti sull’esercito segreto P26

di RedQ

 

A molti oggi lo scandalo dell’armata segreta P26 come pure tutta la storia, altrettanto scandalosa, delle schedature, non dice più molto. Eppure all’inizio degli anni ’90 del secolo scorso (quindi meno di 30 anni fa) furono temi che per mesi infiammarono l’opinione pubblica svizzera che si trovò improvvisamente confrontata con delle rivelazioni sensazionali.

leggi di più

La parità non migliora con gli sgravi fiscali

Gruppo Donne USS Ticino e Moesa

 

C’è una forma di mistificazione nell’affermare che con gli sgravi fiscali per 52,5 milioni di franchi a favore delle aziende, la parità ne gioverebbe grazie alla contropartita del pacchetto sociale.

leggi di più

La Riforma fiscale e l'esca della socialità

Ivo Dürisch Partito Socialista

 

“Come i pesci abboccano attirati dall’esca, allo stesso modo, gli uomini non rimarrebbero intrappolati se non si facesse balenare loro la speranza di mordere qualcosa”. Quest'osservazione di Petronio illustra bene le intenzioni dei promotori della Riforma fiscale quando le hanno aggiunto delle misure sociali.

leggi di più

Sgravi fiscali: eticamente inaccettabili

di Graziano Pestoni

 

Fra alcuni giorni saremo chiamati a decidere sugli sgravi adottati dalla maggioranza del Gran Consiglio a favore dei detentori di patrimoni plurimilionari. La perdita per le finanze pubbliche è stata quantificata in circa 50 milioni di franchi.

leggi di più

NON SI TRATTA “SOLO” DI SGRAVI FISCALI! C’È IN GIOCO IL NOSTRO FUTURO!

Comitato unitario contro la Riforma fiscale

 

Il prossimo 29 aprile non si vota solo sugli sgravi fiscali.

Si decide davvero su quali basi vogliamo costruire il futuro del nostro Cantone!

leggi di più

L'estrema destra irrompe nelle aziende tedesche

di Diego Rojos

 

Mentre si svolgono le elezioni sindacali in Germania, viene confermata la presenza di liste di candidati e organizzazioni di estrema destra nei comitati aziendali.

leggi di più

Una riforma che crea ingiustizie

di Franco Cavalli 

 

Il 29 aprile voterò un convinto no alla riforma fiscale. Non ho dimenticato la sofferenza delle persone confrontate ai tagli a senso unico imposti dal Governo cantonale negli scorsi anni.

leggi di più

“Benvenuta impresa” a livello cantonale

Cristina Zanini Verdi del Ticino

 

Chi non ricorda gli strabilianti effetti dell’iniziativa? “Benvenuta impresa” organizzata a Chiasso? Lunghe file di imprenditori o aspiranti tali, attratti da condizioni fiscali vantaggiose del Ticino, che facevano la coda davanti alla sala dove era organizzato l’evento informativo.

leggi di più

Non facciamoci fregare - video


leggi di più

Ortega alle corde: pericolo o opportunità?

di Franco Cavalli da Managua

 

Il termometro tocca 37 gradi all'ombra, umidità alle stelle: il clima riflette quello politico. La situazione è più calma: traffico quasi normale, ma scuole ancora chiuse, come pure molti ristoranti.

leggi di più

Lugano come Lucerna

Nicola Schoenenberger Verdi del Ticino

 

Si direbbe che le tasse pagate dai cittadini non servano più a finanziare servizi, ma a mantenere sul territorio una moltitudine di aziende che consumano risorse senza creare vero benessere in cambio.

leggi di più

Riforma fiscale: fermiamo il circolo vizioso

Daniela Falconi GISO 

 

Lo scorso 18 settembre, il Consiglio di Stato ha presentato la Riforma fiscale. Si tratta di una serie di sgravi fiscali volti sia ai cittadini estremamente abbienti che alle grandi aziende, tralasciando quindi quelle piccole medie imprese che non ne trarrebbero alcun vantaggio.

leggi di più

SI AVVICINA IL PRIMO MAGGIO

di Enrico Borelli Segretario regionale Unia Ticino

 

Tra pochi giorni si celebrerà la festa del 1 maggio. In Ticino la manifestazione principale si terrà a Locarno con il ritrovo fissato a partire dalle ore 11.00 presso la stazione FFS.

leggi di più

Libertà di stampa a processo

di Red

 

Inizierà giovedì 27 aprile il processo presso la pretura penale di Bellinzona contro i giornalisti del Caffè. La clinica St’Anna (gruppo Genolier) li accusa di aver portato pregiudizio alla libera concorrenza con i loro articoli e le loro inchieste sulla malasanità.

leggi di più

LA FACCIA COME IL CULO!

di Mattia Corti

 

Sono sconcertato.

Non ho altre parole per definire la strumentalizzazione dell'informazione che in queste settimane ha tenuto banco a proposito della riforma fiscale.

leggi di più

Spegnete l'impianto nucleare di Beznau!

di Red

 

Centinaia di persone hanno chiesto lo spegnimento per ragioni di sicurezza di entrambi i reattori dell'impianto atomico.

leggi di più

Nicaragua: Ortega annuncia il ritiro delle misure antisociali sulle pensioni

da Managua, Franco Cavalli

 

Atterro con il batticuore: le notizie sentite a Città del Messico, dove sono stato per ragioni professionali per tre giorni, erano spaventose: almeno 25 morti, un centinaio di feriti, diversi dispersi, dopo 72 ore di scontri tra manifestanti e forze dell'ordine.

leggi di più

No ad una riforma fiscale dannosa

Fabrizio Sirica Partito Socialista

 

Il prossimo 29 aprile saremo chiamati a votare su alcune modifiche della legge tributaria, la cosidetta riforma fiscale. Una riforma che noi referendisti contestiamo soprattutto per quanto riguarda due delle undici misure.

leggi di più

Riforma fiscale: un “patto sociale” vecchio di 20 anni

Alberto Benzoni Verdi del Ticino

 

Si tratta di un grande risultato perché per la prima volta alle misure fiscali sono state unite “misure sociali”: così i sostenitori della Riforma Fiscale in votazione il 29 aprile giustificano 52,5 milioni di sgravi ai milionari e alle grandi imprese.

leggi di più

Ginevra: la sinistra che convince

di Joël Depommier

 

Missione compiuta. Alle cantonali dello scorso fine settimana, Ensemble à Gauche (EàG) [Insieme a sinistra, alleanza elettorale che da diversi anni riunisce i partiti della sinistra radicale ginevrina, tra cui solidaritéS e la sezione locale del Partito del Lavoro, ndt] ha superato il quorum del 7% necessario per entrare nel Gran Consiglio ginevrino (con il 7,83% dei voti), mantenendo i suoi 9 eletti in parlamento.

leggi di più

È iniziata oggi la raccolta firme!

Download
Formulario Ufficiale.pdf
Documento Adobe Acrobat 717.4 KB
leggi di più

Sgravi fiscali: l’ossessione della concorrenza

Ivo Durisch Partito Socialista

 

Gli sgravi fiscali su cui si voterà il 29 aprile comportano un costo di almeno 52 milioni. Diciamo almeno perché il Messaggio del Governo, oltre a non quantificare tre misure, considera neutra la misura che riduce del 90% la tassazione del capitale in partecipazioni: un’agevolazione a vantaggio esclusivo delle Holding.

leggi di più

La giustizia fiscale messa al bando

Massimiliano Ay Partito Comunista

 

Nella discussione avuta all’interna del Partito Comunista in merito alla riforma cantonale fiscale e sociale abbiamo analizzato la questione in modo ampio. Non vi sono stati dubbi sul fatto che il referendum andasse lanciato, ma abbiamo seriamente provato anche a vedere nella proposta approvata dal parlamento gli aspetti tendenzialmente positivi.

leggi di più

Posta: la Grande Bugia

di Graziano Pestoni

 

La Posta, ormai tutti lo hanno potuto constatare, sta vivendo grandi cambiamenti: privatizzazioni, smantellamenti, chiusure di uffici, peggioramento delle condizioni di lavoro. La Posta presenta questi cambiamenti come inevitabili. Sarebbero la conseguenza della rivoluzione tecnologica in corso e delle conseguenti mutate abitudini dell’utenza.

leggi di più

Non cediamo ai ricatti del Governo

Claudia Crivelli Barella Verdi del Ticino 

 

I ricatti al giorno d’oggi vengono chiamati dal Governo ticinese “riforme fiscali equilibrate”. In realtà di un vero e proprio ricatto si tratta: accettare gli sgravi fiscali ai milionari che, poverini, pagano già troppe tasse e potrebbero andarsene se non li sgraviamo ancora di più, e ricevere in contropartita alcune minime misure sociali.

leggi di più

Disoccupazione post-apprendistato: basta minimizzare il problema!

Sindacato SISA

 

Abbiamo preso atto con grande preoccupazione dei dati emersi dallo studio recentemente condotto dall’Ufficio federale di statistica (UST) concernente l’integrazione nel mercato del lavoro dei titolari di un diploma di formazione professionale. Dopo gli sconcertanti dati dello scorso febbraio circa la situazione dei giovani in assistenza, il risultato di quest’ultima indagine mostra infatti una nuova faccia della grave crisi sociale e occupazionale cui sono confrontati molti giovani ticinesi.

leggi di più

Cure dentarie: cattive notizie da Losanna e da Bellinzona

di RedQ

 

L’ultimo 4 marzo non si è votato solo su «No Billag», anche se i nostri media, essendo per una volta toccati nei loro interessi, ci hanno bombardati, talora in modo quasi stucchevole, solo con quest’ultima.

leggi di più

No ad una riforma fiscale a senso unico

Unione Sindacale Svizzera

 

L’Unione sindacale svizzera, sezione Ticino e Moesa (USS-Ti), ribadisce il proprio NO alla riforma fiscale in votazione il 29 aprile. La proposta del Governo ticinese favorisce ancora una volta i grandi patrimoni mentre la maggioranza della popolazione non solo non avrà alcun beneficio dalla riforma ma ne pagherà le conseguenze.

leggi di più

Serata informativa sull'iniziativa Moneta Intera

leggi di più

A tutela degli inquilini e della società

di Ivan Miozzari

 

Parte il 21 aprile la raccolta firme per l’Iniziativa popolare per l’introduzione del formulario ufficiale ad inizio locazione, nel Canton Ticino. Un dispositivo già previsto dalla legge che la politica fatica a mettere in atto.

leggi di più

Chi mente sapendo di mentire!

Jessica Bottinelli Verdi del Ticino

 

Presto saremo chiamati alle urne per esprimerci sulla proposta di Riforma Fiscale che intende premiare a pioggia, indistintamente da qualsivoglia criterio qualitativo le aziende del nostro cantone.

leggi di più

Basta regali fiscali! I bisogni sono altri!

di Enrico Borelli

 

È forse una priorità per il Ticino ridurre le imposte ai cittadini milionari e dimezzarle alle multinazionali e alle grosse imprese, quando nel contempo aumentano gli oneri per i lavoratori e per le famiglie?

leggi di più

Riforma fiscale, facciamo chiarezza

Giangio Gargantini Unia

 

L’economia ticinese va alla grande: stando ad uno studio dell’Istituo Bak Economics – presentato dalla Camera di commercio – fra il 2005 e il 2016 il PIL è cresciuto di ben il 25%, più che nel resto della Svizzera, negli USA e in Europa. Anche l’occupazione è cresciuta in maniera sostenuta: quasi il 24%. Insomma, a sentire questi «esperti», stiamo tutti una meraviglia.

leggi di più

La riforma tributaria e la logica del baratto

Anna Biscossa Partito Socialista

 

Credo sia ragionevole per tutti affermare con convinzione che, in una democrazia diretta come la nostra, sia un sacrosanto diritto delle cittadine e dei cittadini potersi esprimere, in votazione popolare, su un unico oggetto per volta, chiaro e ben definito.

leggi di più

Si vota solo sulla riforma fiscale

Barbara Di Marco Partito Socialista

 

Sgravare i ricchi e le grandi aziende di 52,5 milioni di franchi d’imposte, senza sapere come compensare le perdite in un momento storico in cui il Ticino ha il 31,4 % di persone a rischio povertà e un tasso di povertà del 17,3%? Regali fiscali al 4% della popolazione mentre il resto è in difficoltà? No!

leggi di più

Un voto contro i ricatti e le menzogne

Editoriale Q15

 

Il voto del 29 aprile ha una valenza decisiva, costituisce uno spartiacque per un cambiamento nella politica di questo Consiglio di Stato. Il Governo di Argo1, il Governo degli allegri rimborsi spese. Il Governo dei tagli negli assegni integrativi e di prima infanzia di 800 famiglie ticinesi. Il Governo dei risparmi nei sussidi di cassa malati. Questi Signori ora sostengono di voler aiutare le famiglie con la riforma «fiscale-sociale». Un inganno!

leggi di più

Abbiamo bisogno di te

Aiutaci a garantire la presenza di ForumAlternativo sui temi importanti della socialità, la politica, l'economia, la sanità, l'ambiente, il lavoro, l'educazione, ...

leggi di più

Fascismo, cane da guardia del capitale

di Collettivo Scintilla

 

«I fascisti non sono mica come i funghi, che nascono così, in una notte. No. I fascisti sono stati i padroni a seminarli, li hanno voluti, li hanno pagati. E coi fascisti i padroni hanno guadagnato sempre di più, al punto che non sapevano più dove metterli i soldi».

leggi di più

Si vota solo sugli sgravi fiscali, punto!

Michela Delcò Petralli Verdi del Ticino

 

In tutto il paese, e nel mondo, continua la corsa al ribasso degli oneri fiscali per i grandi patrimoni e le grandi aziende, accrescendo lo scarto tra ricchi e poveri. Anche il Ticino non sfugge a questa logica.

leggi di più

Cresce la povertà in Ticino. Altro che sgravi fiscali il Governo convochi urgentemente un tavolo di lavoro per contrastarla!

di ForumAlternativo

 

Mentre sta entrando nella sua fase finale la campagna in vista della votazione sulla Riforma Fiscale del 29 aprile, che in caso di accettazione avrebbe pesanti ripercussioni sui salariati e la popolazione ticinese, i fautori della Riforma osano affermare che non c’è mai stata così poca povertà come oggi.

leggi di più

SÌ all’iniziativa “Moneta intera”

Enrico Geiler, Iniziativista

 

Per capire l’iniziativa “Moneta intera”, che andrà in votazione il prossimo 10 giugno, è necessario capire come funziona il sistema monetario. Dapprima fate tutti un piccolo esperimento: prendete in mano una moneta, una banconota e una carta di credito e leggete cosa ci sta scritto.

leggi di più

Accoglienza e rappresentazioni democratiche della pluralità nel nostro territorio

di Francine Rosenbaum

 

Attraverso una succinta storia dei migranti che hanno segnato 100 anni fa l’inizio del riconoscimento di Ascona e Locarno come centro artistico, filosofico e politico europeo, vorrei segnalare il progressivo slittamento squalificante delle rappresentazioni dominanti sulla migrazione e interrogare il conseguente smarrimento della memoria storica di questo nostro patrimonio non soltanto nelle giovani generazioni.

leggi di più

Sgravi fiscali e piccole medie imprese

Ivana Zeier, Verdi del Ticino

 

In Ticino tra il 2008 ed il 2015 il numero di imprese attive è passato da 20’000 a 38’000. Le micro aziende, quelle con meno di 10 lavoratori, rappresentano circa il 90% del totale, quelle di piccole dimensioni, da 10 a 50 persone occupate, sono circa l’8%, quelle di medie dimensioni da 50 a 250 addetti a tempo pieno poco meno del 2% e le grandi aziende con più di 250 dipendenti sono molto poche.

leggi di più

Risparmiare sulla scuola per aiutare i super ricchi

di Red

 

I nostri governanti ci hanno spiegato che non ci sono soldi, bisogna risparmiare. Quindi negli ultimi anni, tagli nel sociale e nell'istruzione. Oggi invece ci scopriamo in attivo di 80 milioni e con un pacchetto fiscale che vorrebbe regalare 52 milioni alle persone più facoltose del Cantone.

leggi di più

STATO DI DIRITTO: STATO DI GUERRA

CS()A Il Molino

 

ZAD Notre Dame des Landes: contro l’aeroporto e il suo mondo, la lotta continua!  Mentre Macron preparava i sorrisi di circostanza per il boia saudita Salman Saud, ricevuto ieri (8 aprile) a Parigi, nello stesso momento la gendarmerie del galoppino...

leggi di più

Riforma fiscale: NO ai ricatti!

Mixaris Gerosa Unia Ticino

 

C'è un'enorme differenza fra un compromesso che accontenta tutte le parti e un ricatto politico, soprattutto su un tema cosi delicato, come quello dell'aiuto sociale alle famiglie. Il 29 aprile in realtà siamo chiamati a votare su alcune modifiche della legge tributaria. Modifiche che ritengo del tutto inaccettabili, perché vanno a favorire unicamente le grandi imprese e i milionari.

leggi di più

UNIA: distanza abissale tra il "palazzo della politica" e il paese

di Red

 

Riforma fiscale: durissimo comunicato del sindacato Unia contro il leghista Michele Foletti e i sostenitori degli sgravi fiscali. Da loro, solo menzogne e fumo negli occhi della gente.

leggi di più

America, che pena!

 di RedQ

 

Il delegato speciale dell’ONU per i problemi di povertà ha pubblicato in dicembre un rapporto sulla situazione degli Stati Uniti, che è a dir poco sconvolgente. Almeno 41 milioni di americani (e sarebbe già quasi il 20% della popolazione) vive al di sotto della soglia di povertà.

leggi di più

Un convinto No alla riforma fiscale

Simona Buri PS Lugano

 

Sempre meno cittadini vanno a votare, ma nessuno si è mai chiesto il perché. Chi non è politico e non lavora direttamente su certi dossier ha diritto di essere informato, di poter ponderare la sua scelta sulla base di dati oggettivi ma valutati secondo la sua sensibilità e i suoi principi.

leggi di più

Veri sgravi e ipotetiche misure sociali!

Cicero Vincenzo UNIA

 

52,5 milioni di sgravi alle grandi imprese e ai milionari in cambio di misere e non ben definite misure sociali, per le quali né il cantone né le aziende verseranno un franco in più rispetto ad oggi: questo ci propongono il Consiglio di Stato e i sostenitori della Riforma fiscale in votazione il 29 aprile.

leggi di più

BeltrArgo e il paese degli unicorni

di ForumAlternativo

 

Nel presunto pacchetto sociale promosso per ricattare la popolazione a ingoiare gli sgravi, c’è il bonus nascita di 3mila franchi partorito dalla fervida mente di BeltrArgo. Costo stimato, 4.5 milioni di franchi l’anno.

leggi di più

Gaza, situazione tragica anche prima di diventare poligono di tiro per gli israeliani

di Michele Giorgio

 

«In merito all'attentato C'è ancora un'indagine in corso e aspettiamo i risultati, ma riteniamo che il governo de facto (di Hamas, ndr) debba assumersi le sue responsabilità e trovare gli aggressori». Così si è espresso a metà marzo il premier palestinese Rami Hamdallah dopo essere sfuggito a un attentato nella Striscia di Gaza.

leggi di più

Gli sgravi a scatola chiusa

Dario Duranti Verdi del Ticino

 

Bisogna sgravare le imprese che portano un vero valore aggiunto per la popolazione e il territorio, aziende che reinvestono i loro utili in azienda, che assumono personale in disoccupazione o in invalidità sgravando...

leggi di più

NO alle pigioni abusive. SI alla trasparenza

di Elena Fiscalini

 

In gennaio il Gran consiglio ha respinto la mozione di Pelin Kandemir Bordoli che chiedeva l’introduzione del formulario ufficiale ad inizio locazione. Un’opportunità sprecata, perché con poco impegno si poteva raggiungere un risultato significativo nella regolamentazione del mercato dell’alloggio. 

leggi di più

La riforma: una scelta più grande

Angelo Mordasini Membro GISO 

 

Ah, la riforma fiscale. Per molti diventata semplicemente una contrapposizione tra due proposte, in cui la decisione importante non è tanto se approvare o meno una delle proposte, ma se si è disposti ad accettare la controparte.

leggi di più

Continua la lettura nella sezione Archivio Annuale