venerdì 21 settembre 2018 - aggiornato alle 8.30


Parità salariale. Punto e basta!

di Sabrina Riccio

 

Abbiamo sempre dovuto lottare per la parità. Adesso è tornato il momento di far sentire la nostra voce! Adesso basta! Dobbiamo passare dalle parole ai fatti! Con questi slogan le donne di tutta la Svizzera lanciano la grande manifestazione nazionale di sabato 22 settembre a Berna per la parità salariale e contro la discriminazione.

leggi di più

Abbiamo bisogno di te

Aiutaci a garantire la presenza di ForumAlternativo sui temi importanti della socialità, la politica, l'economia, la sanità, l'ambiente, il lavoro, l'educazione, ...

leggi di più

DONBASS FRA SILENZIO E RESISTENZA

di Collettivo Scintilla

 

Era il febbraio 2014 quando – con un colpo di Stato ben accolto a Occidente – gli oligarchi filo – Ue e Nato e i fascisti di Svoboda e Pravyi Sektor sono saliti al potere in Ucraina. Un colpo di Stato che ha sdoganato fascismo e intolleranza (una delle prime azioni dello Stato golpista è stata quella di cancellare il bilinguismo fino a quel momento vigente in Ucraina nelle sue regioni russofone) e che ha dunque obbligato le regioni di Doneck e Lugansk nell’Ucraina orientale a dichiararsi Repubbliche popolari indipendenti.

leggi di più

Preludio alla manifestazione nazionale #ENOUGH18

Barbara Di Marco

 

“(…)Uomo e donna hanno diritto a un salario uguale per un lavoro di uguale valore.” Così dice la Costituzione federale svizzera già dal 14 giugno 1981. Dopo 37 anni la parità salariale non è tuttavia stata raggiunta, e ancora oggi le donne devono lavorare 6 giorni per guadagnare quanto un uomo in 5. A chi piacerebbe lavorare gratis ogni sabato dopo 5 giorni di lavoro, caricandosi anche gran parte del lavoro domestico e di cura dei famigliari (figli, parenti anziani)?

leggi di più

SIAMO AL BUIO

leggi di più

Quale futuro per le FFS?

leggi di più

Ticino: neoliberismo e povertà

leggi di più

14 settembre: visita alla sede della Croce Rossa di Molino Nuovo a Lugano

leggi di più

Mutualismo - Ritorno al futuro per la sinistra - Salvatore Cannavò

leggi di più

Scenari di democrazia - Intervista a Noam Chomsky

leggi di più

Una casta sempre più lontana

I Verdi del Ticino

 

Le recenti vicende in Consiglio di Stato fanno capire che, indipendentemente dal colore politico, il partito di maggioranza assoluta attualmente in governo è quello del privilegio e dell’incapacità di percepire la pancia del paese.

leggi di più

Risoluzione USS sull’iniziativa UDC contro la libera circolazione

USS-Ticino e Moesa

 

Per combatterla è indispensabile proteggere molto meglio i lavoratori e le lavoratrici dal dumping salariale e sociale. Gli accordi sulla libera circolazione delle persone tra Svizzera e Unione europea sono una grande opportunità per lavoratori e studenti che possono muoversi liberamente, sia per ragioni di lavoro, sia per studi.

leggi di più

 I PIÙ LETTI DEL 2018  >>  

Gobbi ordina il Blitz contro la tifoseria BiancoBlù: fermate 13 persone!

leggi di più

Facciamo come Vaud: drastico aumento dei sussidi per i premi di cassa malati invece di regalare soldi ai ricchi

leggi di più

Cassis ha gettato la maschera. Qualcuno lo fermi

leggi di più

Questo non è il Ticino che vogliamo!

leggi di più

Vitta fa campagna elettorale svuotando le casse del Cantone!

leggi di più

Giorno di festa per i super ricchi, grazie all'élite del Partito Socialista

leggi di più

Salario minimo, una questione di dignità e di prospettive

leggi di più

FARMACO antitumorale rifiutato al ragazzo: punta dell'iceberg di un sistema marcio. É ORA di reagire, ForumAlternativo si muove!

leggi di più

Le fake news della Regione sul ForumAlternativo

leggi di più

Beltranelli: noi non ci caschiamo!

di Red

 

Iniziative sanitarie della società civile ferme nei cassetti del DSS.

Di fronte al peggioramento della situazione e all’immobilismo governativo si moltiplicano le iniziative lanciate dalla società civile. A livello federale è soprattutto il disastro dell’esplosione dei premi di cassa malattia a suscitare un florilegio di iniziative.

leggi di più

AntiRaCup 2018 - Un Calcio al Razzismo

PRIMO AGOSTO SENZA FRONTIERE / clip1

Bunker di Camorino / Video parte1

PRIMO AGOSTO SENZA FRONTIERE / clip2


Lugano, città dei miei intrallazzi

di Red

 

La vicenda del palazzo Mizar di Lugano rivelata dal Caffè dovrebbe essere insegnata nella scuola che verrà per spiegare come funziona il sistema Ticino. Dietro un nobile progetto, i soliti noti ne ricavano un guadagno personale coi soldi spesi dalla collettività... Pur non essendo docenti, proviamo a raccontarlo.

leggi di più

La pazienza è finita!

sindacati Unia e Syna

 

Malgrado che i sindacati Unia e Syna abbiano continuato a segnalare la propria disponibilità ad una soluzione di compromesso in occasione del 15esima tornata di trattative del Contratto nazionale mantello nel settore dell’edilizia principale (CNM) tenutasi ieri, gli impresari costruttori restano inflessibili con le proprie eccessive richieste.

leggi di più

Iniziativa popolare “per cure infermieristiche forti”!

di Annette Biegger comitato centrale Associazione Infermieri Svizzera (ASI), Esperta di Cure Infermieristiche EOC

 

Secondo le stime dell’ufficio federale di statistica, nei prossimi trent’anni in Svizzera il numero di persone ultra-sessantacinquenni raggiungerà i 2.7 milioni, quando alla fine del 2014 erano 1.5 milioni.

 

 

leggi di più

Putin taglia le pensioni, ora la gente reagisce

Nostra corrispondenza da Mosca di Yurii Colombo

 

Il giorno dell'inaugurazione dei mondiali, il 14 giugno, con timing perfetto il governo russo portò alla Duma la proposta di innalzamento dell'età pensionabile (da 55 a 63 per le donne e da 60 a 65 per gli uomini). In precedenza Putin, durante la campagna per le presidenziali del 2018, aveva accuratamente evitato di affrontare la questione ben sapendo quanto tengono i russi a questa ultima vestigia del welfare sovietico.

leggi di più

SPEZZIAMO L'ISOLAMENTO!

di Collettivo R-esistiamo

 

Negli ultimi tempi, in Ticino, si è parlato molto della situazione dei centri e alloggi dove le persone che non possiedono documenti ritenuti validi sono costrette a vivere. Basta solo avvicinarsi a bunker come quelli di Camorino o Stabio, o edifici come quelli di Paradiso o Cadro, per capire le condizioni in cui degli esseri umani sono costretti/e a vivere.

leggi di più

La persona del futuro e il ruolo della scuola

di Flavio Pico

 

Le sfide che il futuro prossimo ci impone non saranno facili da affrontare. Il surriscaldamento globale, che per parecchi anni si è cercato di negare, si sta manifestando, i mari si stanno lentamente, ma inesorabilmente innalzando, le città dovranno essere riorganizzate, in particolare quelle vicine o erette direttamente sul mare; il progresso tecnologico ci imporrà un nuovo modo di vivere, ...

leggi di più

La nostra proposta per strutturare l’alternativa

L'editoriale

 

Il prossimo 26 settembre sottoporremo alla discussione e alla decisione di un’assemblea generale, aperta a tutti coloro che si interessano di quanto stiamo facendo come Forum Alternativo, una proposta di documento, che nel frattempo verrà inviato anche a quelle forze alla sinistra del PS, Verdi compresi, che si sono dimostrate interessate ad un discorso di costruzione di un movimento alternativo, perlomeno in vista delle prossime elezioni federali nell’autunno 2019.

leggi di più