Lanciato il referendum contro gli sgravi fiscali ai ricchi!

Comitato Referendario contro i nuovi sgravi fiscali

 

Giovedì sera a Bellinzona si sono riuniti i rappresentanti di Partito Comunista, Forum Alternativo, Partito Socialista I Verdi del Ticino, Movimento per il Socialismo, Partito Operaio e Popolare, Giovani Verdi, Gioventù Socialista e Gioventù Comunista, i quali hanno deciso di unire le forze nel referendum contro la riforma fiscale approvata dal Gran Consiglio nella sua seduta di lunedì. Sul fronte sindacale UNIA ha pure comunicato la propria adesione al referendum.

leggi di più

Basta sgravi fiscali: REFERENDUM


Prepariamoci al referendum!

 ForumAlternativo

 

Ci risiamo. Sfornata l'ennesima riforma fiscale a senso unico. Condita con qualche zuccherino a scopo di ricatto.

Pronti al referendum contro la riforma fiscale

ForumAlternativo e Partito Comunista

 

Nell’ambito dei lavori del Gran Consiglio che si sono aperti oggi, troviamo all’ordine del giorno l’approvazione dell’adeguamento della Legge tributaria cantonale, ovvero una riforma fiscale che gode del sostegno della destra e del padronato e che mira a diminuire drasticamente le aliquote per le persone giuridiche: dall’attuale 9% si intende infatti passare al 5,5%, una misura che costerà alle casse pubbliche del Cantone oltre 70 milioni di franchi.

leggi di più

Guido Pedroli sempre d’attualità

di RedQ

 

Guido Pedroli è morto a soli 34 anni nel 1962: con diverse pubblicazioni, ma soprattutto con il suo libro fondamentale “Storia del socialismo nella Svizzera Italiana”, è stato la persona di riferimento di quella che possiamo chiamare “la generazione PSA”. A lui è stato dedicato un ampio dibattito qualche mese fa a Locarno: incontro molto frequentato e che ha chiaramente dimostrato come Guido Pedroli rimanga ancora d’attualità.

leggi di più

Manifestazione solidale con il popolo cileno

Comunità cilena residente in Ticino

 

 

Sabato 2 novembre a Bellinzona dalle 15.00 fino alle 17.00 con ritrovo alla posta Bellinzona.

 

Un grazie di cuore per il vostro sostegno e solidarietà.

 

Lo scorso 25 ottobre presso la “Casa del Popolo” a Bellinzona, ha avuto luogo una riunione composta da una trentina di persone tra rappresentanti della comunità cilena residente in Ticino come pure la partecipazione e il sostegno di vari amici svizzeri. Gli organizzatori hanno sentito il bisogno urgente di convocare questa prima riunione dovuta al susseguirsi dei drammatici eventi che stanno accadendo in tutto il Cile.

 

Come avrete appreso dalle cronache, sono giorni che il presidente di destra Sebastian Pinera, ha scatenato l’esercito contro il suo proprio popolo in rivolta a seguito delle politiche neoliberiste e di austerità che questo governo impone ai suoi cittadini e di cui sono le fasce meno abbienti a risentirne, ossia i lavoratori e le lavoratrici che vivono principalmente del proprio salario, sospendendo le già limitate garanzie democratiche nel paese.

 

Il suo governo non è stato in grado di controllare la situazione e ha delegato la gestione dell’ordine pubblico ai militari e il risultato è stata una repressione cruenta che persiste tuttora e che ha esacerbato ulteriormente la protesta. Nelle principali città le strade e le piazze sono presidiate dall’esercito e al calar del sole vige il coprifuoco.

 

La rabbia della popolazione è esplosa per la decisione del governo di aumentare per la quarta volta dal 2016 le tariffe dei servizi pubblici, è il risultato di anni di feroci ingiustizie sociali. Ad oggi e secondo il rapporto indipendente dell’Istituto Nazionale dei Diritti Umani, ci sono già oltre 2000 detenzioni, più di 300 feriti e 18 morti, di cui uno è un minore (anche se altre fonti indichino più alto il numero dei morti).

 

Il nostro popolo è oramai stanco di subire e quindi facciamo un accorato appello a tutti i nostri compatrioti e compatriote come pure alla popolazione ticinese che crede negli ideali di giustizia, nei diritti civili e democratici e solidarizza con il nostro popolo. Condanniamo all’unanimità facendoci sentire anche qui dal Ticino come nel resto della Svizzera esigendo la fine di questa dittatura e la destituzione di Pinera e il suo governo chiamando a formare una nuova assemblea costituzionale.

leggi di più

Io, precaria, vivo a metà

di RedQ

 

Claudia (nome noto alla redazione) è una giovane ticinese che ci racconta quello che definisce il suo “calvario” nella realtà del precariato nel nostro cantone. Vicina alla quarantina d’anni, Claudia afferma di poter solo “vivere a metà”. 

leggi di più

OGNI MALEDETTO GIORNO

Collettivo R-Esistiamo

 

Più chiaro di così non poteva essere: “che la Lega torni ai suoi cavalli di battaglia, sicurezza e immigrazione.” Dopo la nuova bastonata elettorale, il Consigliere di Stato Norman Gobbi rilancia la politica della paura, appellandosi a quei temi che hanno fatto la fortuna sua e dei suoi consimili e senza i quali probabilmente non avrebbero motivo di esistere. E tuttx vivremmo almeno un po’ meglio.

leggi di più

Riforma sociale cantonale: non ci siamo

di ForumAlternativo

 

Il Consiglio di Stato, per bocca del direttore del DSS Raffaele De Rosa, ha presentato oggi il suo tanto atteso pacchetto sociale. Sulla carta, le misure previste non dovrebbero scontentare nessuno: maggiori sussidi di cassa malati, rafforzamento delle misure a sostegno delle famiglie, alleggerimento della burocrazia… Bene così? E invece no! Dietro ai grandi proclami si celano misure a dir poco timide e gli ennesimi, inaccettabili ricatti.

leggi di più

Presidio in difesa del Rojava

Comunità curda e comunità siriaca residenti in Ticino

Comitato ticinese per la ricostruzione di Kobane

 

Da oltre una settimana i carri armati e gli aerei turchi stanno attaccando il Rojava e l’esperienza di autogoverno della Siria del Nord-Est, causando centinaia di vittime, migliaia di feriti e centinaia di migliaia di sfollati. La guerra di Erdogan mira cancellare i risultati di democratizzazione raggiunti dai popoli curdi, siriaci, arabi e le altre etnie che vivono insieme pacificamente nel nordest della Siria da diversi anni.

leggi di più

Il mondo deve fermare Erdogan

(GUARDA IL VIDEO) di Ivan Miozzari

 

I Kurdi fanno sentire la loro voce e Bellinzona. Le “amiche e amici ticinesi”, come ci definisce il portavoce della comunità, si uniscono alla protesta. Rabbia e paura si percepiscono chiaramente. Se la comunità sente l’appoggio dei ticinesi, questo non sarà sufficiente per fermare l’invasione ordinata da Erdogan.

leggi di più

Ticino, terra da record

di Beppe Savary-Borioli*

 

Dopo il primato svizzero dei salari più bassi, delle più alte percentuali di persone senza lavoro (siano esse in disoccupazione o all’assistenza), dei tassi più elevati di precarietà e povertà, del numero più alto di infrazioni contro le misure d’accompagnamento e degli innumerevoli e spesso nascosti casi di dumping salariale che colpiscono frontalieri e residenti, il Ticino può ormai vantare altri due record: si trova nel gruppo di testa dei cantoni con i premi di cassa malati più alti e del loro massimo aumento per il 2020.

leggi di più

Fermiamo la guerra, fermiamo Erdogan!

Da quando è stata istituita l'autogestione democratica autonoma nella Siria settentrionale e orientale (Rojava), il confine tra la Turchia e la Siria settentrionale/orientale è stato protetto e le azioni armate contro la Turchia non hanno avuto origine da questo territorio.

leggi di più

Questa guerra va fermata

Comitato ticinese per la ricostruzione di Kobane

 

Ci sono già i primi morti ma siamo ancora in tempo a fermare la perdita di altre vite umane, di donne e uomini, di bambini e anziani. 

leggi di più

Degrado del lavoro, basta scuse. È ora di agire!

di ForumAlternativo

 

Sicurezza. Una parola magica, soprattutto in periodo elettorale, in certi ambienti. C’è l’insicurezza percepita, enfatizzata ad arte per creare allarmismi smentiti da dati statistici di una serie di reati in costante calo, e poi c’è la insicurezza oggettiva, quella vissuta tutti i giorni sui posti di lavoro. La sicurezza che il tuo lavoro sia pagato correttamente e le tue condizioni contrattuali siano rispettate. Rubare sul salario è un reato e come tale va punito. 

leggi di più

Riprendiamoci le città

(Guarda il video)        di Ivan Miozzari

 

Il CSOA aveva fatto sapere che il corteo in sostegno all’esperienza dell’autogestione non avrebbe coinvolto il centro di Lugano. In particolare per non disturbare un’altra manifestazione programmata: la corsa della speranza. Tuttavia le autorità municipali si sono lanciate, nei giorni precedenti la manifestazione, in avvisi dal tono fortemente securitario. Delineando zone proibite, una zona rossa che ci riporta a tristi eventi del recente passato.

leggi di più

Il Molino esiste e resiste

di Francesco Bonsaver

 

Oggi a Lugano corteo del Centro sociale autogestito in risposta alla volontà di escludere l'autogestione dall'ipotetico futuro dello spazio ex Macello. Ventitré anni di esistenza di uno spazio autogestito saranno cancellati da un messaggio comunale?

leggi di più

L'onda verde della Lega

Piazza Aperta "ul visiga"*

 

Tra un paio di settimane il Gran Consiglio sarà chiamato a votare la proposta di legge del ministro Gobbi che chiede di raddoppiare l'imposta di circolazione delle auto immatricolate prima del 2009. Ogni domenica il Mattino discredita Greta Thunberg e l'appello che lancia, sostenendo che è una moda e che la situazione non è tanto grave da porre soluzioni drastiche come viene chiesto. Ora ci chiediamo cosa spinge Gobbi a proporre una soluzione tanto draconiana oltre che iniqua.

leggi di più

Aeroporto di Agno: basta buttare soldi dalla finestra e danneggiare il clima! Siamo pronti al referendum

I Verdi del Ticino

 

Siamo contrari alla nuova iniezione di soldi pubblici nell’Aeroporto di Lugano Agno annunciata dal Consiglio di Stato. L'emergenza climatica impone di puntare sulla mobilità sostenibile per ridurre le emissioni di gas serra. I Verdi sono pronti a partecipare al lancio di un referendum sia a livello cantonale che comunale.

leggi di più

Tra le menzogne e le vere priorità sulla questione Molino

ForumAlternativo

 

Raccontare menzogne sapendo di mentire o perché si è ignoranti pur occupando un posto di responsabilità, è una cosa grave in entrambi i casi. Le risposte del municipale luganese Badaracco al portale Tio di oggi, sono esemplari della manifesta incapacità degli amministratori cittadini.

leggi di più

Ticino a statuto speciale: una necessità

di Franco Cavalli

 

Negli scorsi giorni l’alleanza Verdi e Sinistra alternativa ha depositato un’iniziativa parlamentare che chiede l’attribuzione di uno statuto speciale al canton Ticino. Lo scopo è quello di fornire al Cantone gli strumenti istituzionali necessari per far fronte al peggioramento delle condizioni di lavoro in una regione di frontiera come la nostra.

leggi di più

AIDA: saremo presenti alla manif del Molino

Associazione AIDA

leggi di più

La Santa Alleanza affonda il Ticino

ForumAlternativo

 

Uno spettro s’aggira sempre più minaccioso nel nostro Cantone, quello del dumping salariale dilagante che favorisce lo sfruttamento dei lavoratori e produce esclusione sociale. Come è noto, la nostra è la regione in Svizzera che detiene la maglia nera nelle retribuzioni dei lavoratori. Purtroppo non è l’unico record negativo del mercato del lavoro cantonale. Una situazione non accidentale ma frutto di precise responsabilità.

leggi di più

Velotour d'Horizon

Collettivo R-esistiamo

leggi di più

Stefano Artioli, un imprenditore d’altri tempi

di ForumAlternativo

 

Le considerazioni dell’imprenditore Stefano Artioli riprese ieri da alcuni portali locali (leggi) sono arroganti, irrispettose della sofferenza che vivono oggi molti salariati e disoccupati, e traducono una visione ottocentesca della realtà.

leggi di più

Mercato del lavoro ticinese: è ora di cambiare!

di ForumAlternativo

 

I dati relativi al numero di frontalieri presenti in Ticino confermano che il nostro mercato del lavoro conosce dei problemi profondi ai quali la nostra classe politica non è in grado di rispondere, sia per mancanza di capacità che per scarsa volontà di intervenire sulle condizioni quadro che ne reggono il funzionamento.

leggi di più

La libertà economica di generare sempre più precari

di ForumAlternativo

 

“Con il divieto di subappalto nella nuova legge sulle commesse pubbliche in Ticino, diventa praticamente impossibile per i prestatori di personale fornire la propria manodopera per gli appalti pubblici. Ciò rappresenta una grave interferenza nella libertà economica delle imprese di lavoro temporaneo e dei loro clienti. Per questo abbiamo inoltrato ricorso al Tribunale federale” (dal comunicato del 16 luglio 2019 di Swisstaffing, associazione padronale delle agenzie interinali in Svizzera).

leggi di più

Istituita una Zona di Pianificazione nel nostro quartiere di montagna

Salva Monte Brè

 

È con grande soddisfazione che abbiamo appreso il comunicato stampa con il quale il Municipio di Locarno ha annunciato ufficialmente il 19 luglio la decisione di introdurre una misura sospensiva di salvaguardia, la Zona di Pianificazione, nel nostro comprensorio montano.

leggi di più

Flash mob al Buskers festival

Coord. cantonale Sciopero per il clima

 

Una quindicina di ragazze e ragazzi sono stati seduti in mezzo alla folla per mezz'ora con gli occhi bendati: simbolo della negligenza nei confronti della crisi climatica. Essa esiste ma si agisce come se non la si vedesse. I giovani tenevano in mano dei cartelli le cui scritte denunciano l'estrema gravità della crisi climatica.

leggi di più

È ora di cambiare ricette!

di ForumAlternativo

 

Basta sgravi fiscali che favoriscono diseguaglianze e povertà. Il Governo ha presentato stamattina a Bellinzona l’ennesimo progetto di sgravi fiscali che prevede in particolare la riduzione dell’imposta sull’utile delle società dal 9% al 5.5%, e uno sconto fiscale del 4% per le persone fisiche. Si priva così lo Stato di ingenti risorse in un periodo nel quale le persone stentano ad arrivare alla fine del mese.

leggi di più

Plastic Attack: sabato 13.07 alla Migros di Lugano-Città

Coord. cantonale Sciopero per il Clima

 

La situazione climatica del pianeta è critica, e in continuo peggioramento. Il movimento Sciopero per il clima è arrivato nel nostro cantone da pochi mesi, riuscendo a portare in piazza migliaia di ragazzi e adulti.

leggi di più

Il collettivo R-Esistiamo replica alle accuse ricevute

di Red

 

Pubblichiamo la presa di posizione del collettivo R-Esistiamo sulle accuse ricevute negli scorsi giorni e in particolare sulle dichiarazioni rilasciate dal Consigliere di Stato Norman Gobbi sulle vicende legate al bunker di Camorino.

leggi di più

PRESIDIO AL DSS PER LA CHIUSURA DEL BUNKER DI CAMORINO!

Collettivo R-esistiamo

 

Presidio a Bellinzona, domani martedì 2 luglio dalle 13.00 fino a fine pomeriggio sotto gli uffici del DSS in Piazza del Governo.

leggi di più

L'elezioni comunali si avvicinano

di Red

 

Bruno Brughera, portavoce di AIDA, intervistato dal giornalista del NZZ Peter Jankovsky sull'autogestione, il CSOA il Molino e le politiche della città di Lugano.

leggi di più

Misure più incisive per la qualità dell’aria

I Verdi del Ticino

 

Siamo molto preoccupati della qualità dell’aria in Ticino e chiediamo misure urgenti e strutturali più incisive. L’attuale ondata di canicola, accompagnata da valori di ozono molto elevati e quindi dannosi per la salute, i più alti della Svizzera, dimostra la necessità di agire.

leggi di più

Breve riassunto di una storia decisamente troppo lunga

PIAZZAPERTA - Collettivo R-esistiamo

 

Ci siamo accorti del bunker di Camorino quasi per caso nella primavera dell'anno scorso, Conoscendo persone che vivevano lì o che vi erano state. Persone, lo ricordiamo, fuggite da Paesi in guerra o con regimi dittatoriali o dalla miseria e che per giungere fin qui hanno già vissuto difficoltà e subìto violenze di ogni tipo.

leggi di più

Un’onda viola invade Bellinzona "il Ticino se la ricorderà per un pezzo"

Sindacato Unia Ticino e Moesa

 

Circa 10.000 donne e uomini stanno sfilando per le vie di Bellinzona, dando vita all’atto conclusivo della giornata di sciopero femminista e delle donne, che in tutta la Svizzera ha ottenuto un’adesione eccezionale, con centinaia di migliaia di partecipanti paragonabile al successo del primo storico sciopero del 1991.

leggi di più

...PROPOSTE INDECENTI...

C.S.O.A il Molino

 

Non è arrivata la disdetta promessa. Al suo posto, il 27 maggio scorso è giunto invece, tramite letterina (vedi sotto) non intestata e titolata «Un gruppo di lavoro per la ricerca di una sede al centro sociale», l'invito a incontrare un «puntuale gruppo di lavoro», designato da Cantone e Comune, «per iniziare a valutare la situazione ex Macello e di riflesso la vostra posizione».

leggi di più

Il bubbone infetto

Danilo Baratti, i Verdi

 

Mi è stato proposto di pubblicare qui il mio intervento del 13 maggio in Consiglio comunale a Lugano in merito al messaggio municipale n. 9992 del 29 agosto 2018. È forse utile una piccola introduzione.

leggi di più

ForumAlternativo esprime piena solidarietà a Lea Ferrari e al Partito Comunista

di Red

 

ForumAlternativo condanna fermamente il vile e indegno atto intimidatorio subito dalla Gran Consigliera comunista Lea Ferrari. L'estremismo di destra non va sottovalutato ma condannato e fermato. Non sarà sicuramente difficile risalire agli autori del deprecabile gesto.

leggi di più

Federali 2019: presentazione della lista “Verdi e Sinistra Alternativa”

Verdi e Sinistra Alternativa

 

Abbiamo un sogno. Un mondo dove sanità, educazione, reddito e un tetto (le basi per una vita dignitosa), siano garantiti a tutte e tutti. Un’umanità che, in sintonia con la natura, la rispetti senza se e senza ma.

leggi di più

Sciopero per il clima: che le banche smettano di distruggere il pianeta

di Ivan Miozzari

 

Tra le 1500 e le 2000 persone sono oggi sulle strade della Turrita in sciopero. La mobilitazione è soprattutto di giovani che determinati al cambiamento denunciano “i comportamenti criminali di Credit Suisse e UBS”.      Guarda il video

 

leggi di più

Basta con l’accanimento terapeutico!

I Verdi del Ticino

 

L'emergenza climatica, è ormai noto, ci impone di ridurre la nostra impronta ecologica. Il comune di Lugano e il Cantone prevedono invece di investire ulteriori soldi pubblici nell’aeroporto di Agno, sovvenzionando massicciamente quel settore dei trasporti che più di ogni altro è responsabile delle emissioni di gas a effetto serra in barba alle richieste dei giovani (e della comunità scientifica tutta) durante gli scioperi per il clima.

leggi di più

kering: lacrime da coccodrillo

Unia Ticino

 

8 maggio 2018: è questa la data in cui UNIA aveva annunciato come ineluttabile la partenza del gruppo Kering dal Ticino.

 

leggi di più

CON I SOLDI SI RISOLVE TUTTO, O QUASI...

C.S.O.A il Molino

 

Lunedì 13 maggio 2019, seduta del Consiglio comunale di Lugano. 23 anni dopo. Il messaggio è di quelli caldi. Finalmente tutt* riuniti e pronti a cimentarsi nell'esercizio che riesce loro meglio: la concessione dei crediti. Il momento è storico. (Per chi non conosce la storia o la narra dall’alto) Ma di fatto...nulla di nuovo sotto questo cielo.

leggi di più

Salario minimo, basta prendere in giro

I Verdi del Ticino, Partito Comunista e ForumAlternativo

 

La presa di posizione di Aiti – attraverso il suo presidente Fabio Regazzi – tesa a ulteriormente ritardare l'introduzione del salario minimo legale in Ticino è semplicemente sconcertante.

leggi di più

L'autogestione è viva, Lugano progetta spazi morti

Collettivo Morel

 

Lunedì la città ha perso una grande occasione di mostrare coraggio politico e lungimiranza, votando per un progetto di ristrutturazione che rifiuta di tenere conto della presenza decennale del centro sociale autogestito il Molino negli stabili dell'ex-Macello comunale.

leggi di più

"Giù le mani dall’Officina" – ora più che mai

di Beppe Savary-Borioli

 

I contrari definiscono “superata” l’idea di sviluppare nelle Officine di Bellinzona un centro di riferimento legato “all’attività, alla ricerca e all’innovazione nel campo della gestione e della manutenzione dei vettori di trasporto”. Eppure, fino a poco tempo fa Consiglio di Stato, Città di Bellinzona e FFS si dichiaravano d’accordo su questa interessante proposta.

leggi di più

Fine dell'evasione fiscale: Gucci sveste Vitta

di ForumAlternativo

 

Ieri la notizia che il gruppo francese Kering pagherà al fisco italiano 1,25 miliardi di euro per l'evasione colossale effettuata tramite la Luxury Goods International (LGI) di Cadempino. Oggi invece arriva l'ultimo tassello di una vicenda che di fatto mette la parola fine all'era Gucci in Ticino: da fonti certe sembrerebbe infatti che Kering annuncerà presto la sua ufficiale e definitiva partenza dal nostro Cantone.

leggi di più

Giù le mani dalle officine, ora come allora!

I Verdi del Ticino

 

Invitiamo a sostenere l’iniziativa volta a salvaguardare l’occupazione industriale e artigianale e per rafforzare il potere contrattuale del Ticino.

leggi di più

C(h)risto e discepoli sulle rive del Verbano: “wow”

di Beppe Savary-Borioli

 

Cristo per camminare sul Lago Genesaret non aveva bisogno di un pontile. Christo due mila anni più tardi nel voler emularlo sulle acque del Lago d’Iseo fece costruire i “floating piers”. Sulle rive del Verbano c’è chi vorrebbe imitare l’impresa christiana, cioè collegare Ascona e le Isole di Brissago mediante una “passerella” galleggiante costruita da elementi in plastica.

 

leggi di più

Successo della raccolta firme

Salva Monte Brè

 

L’associazione Salva Monte Brè annuncia il successo della raccolta firme per l’iniziativa popolare comunale, e dà appuntamento alla stampa il 3 maggio 2019 alle ore 9.30 davanti a Palazzo Marcacci; momento della consegna delle firme in cancelleria. Sarà possibile incontrare e intervistare i promotori dell’iniziativa.

leggi di più

Un Primo maggio che sa di 14 giugno

USS Ticino e Moesa

 

«La nostra è una storia di discriminazioni dalla culla alla tomba». «Pretendiamo più rispetto, più salario e più tempo». Il senso e le finalità dell’odierna Festa dei lavoratori celebrata Locarno sono racchiusi in queste due frasi estrapolate dall’intervento d’apertura del corteo di Chiara Landi, in rappresentanza delle donne dell’Unione sindacale svizzera Ticino e Moesa.

leggi di più

Ora ci aspettiamo delle risposte celeri: la politica deve agire!

Coordinamento cantonale Sciopero per il clima

 

Ieri si è concluso il sit-in organizzato in Piazza Governo da alcuni ragazzi con il supporto attivo del Coordinamento cantonale Sciopero per il clima.

leggi di più

L'alternativa rosso verde e il PS

di Red

 

Si sta concretizzando l’accordo tra le forze politiche di opposizione per presentare un lista alternativa rosso verde alle prossime elezioni del Consiglio Nazionale. In queste settimane stanno avanzando i lavori per definire un programma di azione chiaro che possa dare un contributo alla risoluzione dei gravi problemi sociali e ambientali che investono la nostra società e che permetta finalmente alla sinistra di passare all’offensiva.

leggi di più

CHE COSA È L’ILLEGALITÀ?

Bruno Brughera , portavoce di AIDA

 

In un recente dibattito al liceo 1 di Lugano organizzato dal collettivo studentesco indipendente, si è voluto parlare di autogestione, del ex macello, del CSOA. Presente AIDA (associazione idea autogestione) e il vicesindaco Michele Bertini.

leggi di più

Il PS sostenga l'iniziativa "Giù le mani dalle Officine"

Alessandro Robertini membro Comitato cantonale PS

 

Il prossimo 17 aprile il Comitato cantonale del Partito socialista sarà chiamato a prendere posizione sull'iniziativa "Giù le mani dalle Officine" in votazione il prossimo 19 maggio, volta a preservare l'occupazione attuale anche in un eventuale futuro stabilimento, verosimilmente a Castione.

leggi di più

«Ffs, fate vedere il piano industriale»

di Francesco Bonsaver

 

A poche settimane dal voto , le uniche certezze delle nuove Officine sono il dimezzamento del personale e l’abbandono delle attività sui treni merci.  Oggi alle Officine Ffs di Bellinzona lavorano 410 persone. Nel nuovo stabilimento di Castione, i posti saranno 220, stando alle cifre fornite dalle Ferrovie.

leggi di più

Un raggio di sole entra nel parlamento

di ForumAlternativo

 

Non possono che suscitare piacere la spettacolare avanzata della sinistra radicale, la meritata conferma dei seggi dei Verdi a fronte delle difficoltà dell'ultima legislatura, e il crollo di una Lega che ha ormai rinunciato alla sua anima sociale e barricadera.

leggi di più

Con convinzione verso l’alternativa rosso-verde

di ForumAlternativo

 

Quella di ieri è stata una giornata elettorale dal retrogusto amaro. L’arretramento della destra populista e la mancata rielezione di Paolo Beltraminelli fanno certo piacere, ma ciò non toglie che i partiti di governo, con le loro liste di accompagnamento ai candidati uscenti, sono riusciti ad imporre alla popolazione la rielezione quasi integrale del peggior governo ticinese di sempre.

leggi di più

Elezioni di oggi e di domani

L'editoriale

 

Opporsi alla crescente diseguaglianza sociale e fermare il disastro ambientale. Solo una forza politica unitaria di sinistra radicale e ambientale che goda di un ampio sostegno popolare, sarebbe in grado di rispondere a queste due urgenze, ridando al contempo la speranza di una società migliore, fondata sulla giustizia economica, sociale e ambientale.

leggi di più

Anche in Ticino ri-tornano i fondamentalisti contro l’aborto

Gruppo Donne USS, Coordinamento donne della sinistra

 

Nella seduta di Gran Consiglio del 14 marzo 2019 una larga maggioranza ha approvato una mozione volta ad istituire una giornata per la vita il 25 marzo di ogni anno.

leggi di più

Alptransit del Monte ceneri: il cantiere della vergogna

di Red

 

Triste e agghiacciante. Come definire altrimenti il contenuto del servizio “Le ceneri del lavoro” andato in onda ieri sera nell’ambito di Falò.

leggi di più

Pagella 5: il giudice le ha cannate tutte

di Claudio Tamburrini

 

L’esperto di legge eletto misteriosamente a furor di popolo, tale Claudio Zali, verrà ricordato nell’ultimo quadriennio per esser stato sconfessato ad ogni legge da lui proposta.

leggi di più

Pagella 4: il maghetto di Sant’Antonino

di Claudio Tamburrini

 

L’uomo allevato all’interno d’incubatrici delle grandi società neoliberiste di revisioni contabili, Christian Vitta, ha mosso i primi passi politici sotto i consigli materni della matrina, Marina Masoni. In premio alla sua fedeltà, si è visto recapitare un enorme capannone sul territorio comunale da lui amministrato.

leggi di più

Pagella 3: il salvino nostrano

di Claudio Tamburrini

 

Da buon ticinesotto, l’Italia la odi, ma poi ti piace mangiar la pasta, andarci in vacanza e provare invidia per l’astro nascente che mira a riportare in auge il passo dell’oca. Ah, come sarebbe bello per Gobbi poter disprezzare liberamente lo straniero come fa il suo amico del sud Salvini.

leggi di più

Pagella 2: Manuele, il cerotto che si stacca

di Claudio Tamburrini

 

Contando come un due picche all’interno della compagine governativa, finisce unicamente per legittimare la maggioranza leghista-liberale-pipidina nella politica lacrime e sangue a danno della cittadinanza.

leggi di più

Pagella 1: Beltradanno

di Claudio Tamburrini

 

È forse l’uomo più dannoso all’interno della compagine governativa. Un perenne ebete sorriso, nasconde le povere risorse intellettuali. Da otto anni si aspetta dal suo Dipartimento il Piano dell’alloggio cantonale, ma lui rimane impassibile alle continue sollecitazioni.

leggi di più

Un pacato giudizio del governo

di Claudio Tamburrini

 

Dopo otto anni di governo a maggioranza leghista, com’è cambiata la vita ai ticinesi? Cosa è rimasto delle promesse, degli slogan? Sul fronte del lavoro, nessun miglioramento. Anzi, una volta raggiunto il fondo, si è continuato a scavare. La stagione dei saldi per il padronato, prendi due lavoratori al prezzo di uno, prosegue indisturbata.

leggi di più

Fashion Valley: game over!

I Verdi del Ticino

 

Evasione fiscale e distruzione del territorio: basta privilegi ad aziende dannose per il Ticino. I Verdi chiedono a gran voce controlli più severi per le aziende della logistica e in generale nel mercato del lavoro e propongono misure concrete con una mozione.

leggi di più

Beltraminelli e la democrazia che non c’è

di Graziano Pestoni

 

La situazione nella sanità è molto preoccupante e il mondo politico, purtroppo, è assai assente. È questa la ragione per la quale le forze sociali, in questi ultimi anni, hanno presentato diverse iniziative popolari.

leggi di più

Primo sì all'allenza rosso-verde alternativa ai partiti di governo

di ForumAlternativo

 

Sabato scorso, il ForumAlternativo si è riunito in assemblea al Cinema Lux di Massagno. In un clima conviviale e di grande entusiasmo, membri e simpatizzanti si sono confrontati sul futuro del movimento politico. All’ordine del giorno, in particolare, c’erano le Elezioni Federali del prossimo autunno.

leggi di più

Giornale e caffè

Ul Visiga*

 

Perché mi interesso di politica? Se poi mi incazzo? Perché non posso farne a meno. Giovedì ho guardato un paio di spezzoni del Quotidiano. Servizio “Ultimo giorno in Gran Consiglio”. Si parla di una mozione del 2011 che propone il risanamento degli edifici esposti al radon. “In Ticino abbonda ed è la seconda causa di cancro ai polmoni”.

leggi di più

Sottoterra non si vive

PIAZZA APERTA

 

GIOVEDÌ 21 MARZO, il collettivo R-esistiamo recapiterà alla cancelleria dello stato del cantone Ticino, le firme dei medici che hanno sostenuto la nostra denuncia sulle condizioni di segregazione che le persone migranti subiscono ogni giorno, dal 2014 a questa parte, nel bunker di Camorino.

leggi di più

GAS contro l'unità a sinistra? Non scherziamo, su...

di Red

 

Riceviamo e pubblichiamo volentieri la risposta della redazione di GAS Social alla lettrice che sollevava delle perplessità sulla loro linea editoriale.

leggi di più

Il GAS è contro l’unità di sinistra?

di Red

 

Abbiamo ricevuto questa lettera da una nostra lettrice. Il testo si occupa di un tema che per noi è importante, quello dell’unità di sinistra, per cui ve lo proponiamo. Ricordiamo a tutti che pubblichiamo volentieri i vostri contributi sul nostro sito, non esitate a contattarci all’email forumalternativo@bluewin.ch.

leggi di più

Sciopero per il clima

di Ivan Miozzari

 

La manifestazione per il clima voluta dagli studenti sta travolgendo Bellinzona con i suoi 3’500-4’000 partecipanti. Oggi è stato dichiarato lo sciopero degli studenti a livello planetario.

leggi di più

Il Ticino avrà il suo sciopero per il clima

coordinamento cantonale per lo “sciopero per il clima”

 

Venerdì 15 marzo si svolgerà il primo sciopero ticinese per il clima: le studentesse e gli studenti delle scuole superiori del cantone non andranno a lezione per dedicarsi ad attività alternative sul cruciale tema del riscaldamento climatico.

leggi di più

Elezioni cantonali, 2 minuti con i candidati

di Red

 

Le elezioni cantonali sono alle porte e se si vuole che queste siano un esercizio veramente democratico, le elettrici e gli elettori devono poter sentire la voce di tutti i candidati. Per capire se essi ci rappresentino o meno occorre ascoltare le loro proposte e le loro idee.

leggi di più

Lista unitaria per cambiare gli equilibri del nostro Paese

COMUNICATO STAMPA

 

I Verdi del Ticino, il Partito Comunista e il Forum Alternativo annunciano che intendono presentare ai rispettivi organi decisionali la proposta di correre uniti per le elezioni federali. Obbiettivo: spostare le maggioranze a Berna verso maggiori sensibilità ambientali, sociali e contro gli abusi sul mercato del lavoro.

leggi di più

Appello per chiudere i bunker: nessun essere umano deve essere costretto a vivere sottoterra

Collettivo R-esistiamo

 

Abbiamo lanciato un appello ai medici che operano in Ticino affinché sottoscrivano che le persone in procedura d’asilo, alloggiate nei centri sotterranei della protezione civile, sono esposte a seri rischi per la salute fisica e psichica.

leggi di più

Maxi-resort a Monte Brè: un faraonico progetto da bloccare

di Matteo Buzzi

 

Il gigantesco progetto di maxi-resort a Monte Brè e Colmanicchio sopra Locarno trapelato sui media grazie alle ricerche e alle prese di posizione dell’associazione “Salva Monte Brè” preoccupa molto la cittadinanza.

leggi di più

Il MONTE DA SALVARE

di Ivan Miozzari

 

250 le persone al sit-in sul bivio per Monte Brè. Tutte a dimostrare l’attaccamento al nostro territorio. Non si tratta di opporsi al progresso. Perché di progresso non si tratta. Il nostro verde, i manufatti antichi della nostra recente storia contadina non possono essere sacrificati per interessi speculativi di pochi.

leggi di più

Con un’unica voce: sciopero “Indietro non torniamo”

Gruppo Donne USS, Coordinamento donne della sinistra

 

Un orologio su Piazza Dante a Lugano. Ad ogni ora una denuncia. Una rivendicazione. Un appello. Ad ogni ora una parola di donna per fare sentire le voci di tutte le donne. Cartelli colorati, messaggi di solidarietà, striscioni. E soprattutto l’avvio verso lo sciopero delle donne, che per la seconda volta nella storia mobiliterà le donne di tutta la Svizzera. Come nel 1991.

leggi di più

I sindacati sostengono l’iniziativa popolare “Giù le mani dalle Officine”

Sindacato SEV e UNIA

 

Per il Sindacato del personale dei trasporti (SEV) e per il sindacato UNIA i posti di lavoro e il mantenimento dei posti di lavoro sono sempre stati al centro delle preoccupazioni. E sempre lo saranno, in un Cantone dove l’occupazione dovrebbe essere sempre una priorità.

leggi di più

Salario minimo: decisione scandalosa!

di ForumAlternativo

 

La decisione assunta ieri dalla Commissione della gestione di non portare in Parlamento la discussione sul salario minimo è semplicemente vergognosa e rappresenta una pugnalata alla schiena nei confronti della popolazione ticinese che nel lontano 2015 aveva votato a maggioranza l’introduzione di un salario minimo legale.

leggi di più

Specchietti per le allodole

facebook.com/unia.ticino

 

Le statistiche dell’occupazione sembrano rose e fiori, abbiamo chiesto al segretario di Unia Enrico Borelli un parere: Enrico, i posti aumentano, la disoccupazione diminuisce! Fantastico no? O almeno così dicono i dati statistici pubblicati sui media. Cosa ne pensi Enrico?

leggi di più

GIORNATA D'AZIONE SABATO 9 MARZO. Franco Cavalli eletto nel comitato direttivo

Salva Monte Brè

 

Salva Monte Brè annuncia l’elezione del Dr. Franco Cavalli nel suo comitato direttivo, una reazione alla posizione dell’esecutivo comunale e l’organizzazione di una giornata d’azione sabato 9 marzo.

 

leggi di più

Politica fiscale

di RedQ

 

ForumAlternativo, I Verdi del Ticino e Partito Comunista discutono di sgravi e di politica fiscale con il professore di macroeconomia Sergio Rossi.

leggi di più

Sul Venezuela media contro la verità. Il POP: anche la RSI

di Red

 

Il Partito Operaio Popolare, il Collettivo Scintilla, Alba Suiza e cittadini solidali hanno manifestato oggi davanti alla sede della RSI perché "i media di massa subalterni ai monopoli dell’informazione hanno fortemente intensificato la guerra mediatica per far digerire ai popoli un’altra guerra umanitaria".

leggi di più

Il miracolo poggia sul dumping

di Francesco Bonsaver

 

Dalla “prodigiosa” creazione d’impieghi in Ticino la popolazione residente è rimasta esclusa per colpa dei bassi stipendi imposti dal padronato. Il “miracolo” economico ticinese poggia su bassi salari, precariato e sostituzione della manodopera residente.

leggi di più

“NON SI SPARA SULLA CROCE ROSSA”...E SE A SPARARE FOSSERO LORO?

Riceviamo e pubblichiamo

Collettivo R-Esistiamo

 

PRESIDIO CONTRO LA CROCE ROSSA E CONTRO CHI LUCRA SULLA VITA DELLE PERSONE

 

MERCOLEDÌ 13 FEBBRAIO ORE 15.00 Lugano Via alla Campagna, davanti alla Croce Rossa

leggi di più

Con 3'000 franchi al mese si fa dumping di Stato

di ForumAlternativo

 

Un salario tra i 19 e i 19.50 franchi l’ora, è questa la soglia indicata dalla maggioranza dei partiti di Governo. Come era ampiamente prevedibile il dibattito sul salario minimo sta prendendo decisamente una brutta piega. La proposta attualmente in discussione...

leggi di più

Le maglie nella ramina di Gobbi

di Eolo Morenzoni

 

Il ministro delle istituzioni Gobbi si autoincensato per aver bloccato lo 0.26% dei permessi B e G nell’arco di quasi quattro anni. Da quando ha introdotto nel 2015, senza base legale, l’obbligo del certificato penale per il rilascio e il rinnovo dei permessi di dimora e frontalieri, su oltre 95mila domande, quelle rifiutate sono state 251.

leggi di più

Città e autogestione: qual è il punto d'arrivo di un rapporto mai riconosciuto?

Associazione AIDA

 

L'ultima presa di posizione del Sindaco Borradori, che si può leggere sul post "Nessuno spazio per l'autogestione all'ex Macello" del sito Ticinonews, è un'affermazione che si ...

leggi di più

Il Ticino di Regazzi, un paradiso di capannoni

di Ivan Miozzari

 

Fabio Regazzi decanta le meraviglie del territorio ticinese. Secondo lui il territorio è stato trattato con rispetto e gli insediamenti di bellissimi capannoni industriali devono poter crescere all’infinito.

leggi di più

FIRMA LA PETIZIONE

coordinamento cantonale "Marcia per il clima"

 

L’emergenza climatica, attestata ormai dall’intera comunità scientifica, costituisce una delle principali sfide cui devono rispondere oggi politica ed economia.

leggi di più

Presidio di solidarietà per Leyla Güven e il popolo curdo

Comunità curda Ticino

 

Sabato 26 gennaio alle 17.00 davanti alla stazione FFS di Bellinzona.

Dal 8 novembre 2018, la deputata curda Leyla Güven sta protestando attraverso uno sciopero della fame per chiedere la fine del regime d’isolamento al quale è sottoposto Abdullah Öcalan. Dopo più di sessanta giorni di sciopero, il suo stato di salute è molto preoccupante.

leggi di più

Officine: intervista a Gianni Frizzo

di Red

 

Per finire dopo la città di Bellinzona , anche il Parlamento cantonale ha votato il credito per le nuove "officine". Città di Bellinzona, Governo e Parlamento cantonale che hanno voltato le spalle ai lavoratori e, sia detto senza troppo giri di parole, tristemente calato le braghe di fronte agli interessi delle FFS.

leggi di più

FORTI CON I DEBOLI, DEBOLI CON I FORTI

I Verdi del Ticino

 

Sei mesi sono bastati per tagliare, a spese dello Stato, oltre la metà dei posti di lavoro alle Officine FFS, una delle più storiche industrie del cantone. Mentre a sei anni dal lancio dell’iniziativa "Salviamo il lavoro in Ticino" non si è ancora riusciti a legiferare su salari minimi vagamente dignitosi.

leggi di più